Home Notizie Inter-Fiorentina 0-0: Terracciano in versione Superman

Inter-Fiorentina 0-0: Terracciano in versione Superman

19
0
coppa-italia-young-eriksen-inter-ansa-ferri

Secondo pareggio consecutivo per l’Inter che, a San Siro, non va oltre lo 0-0 con la Fiorentina. Un match condotto per lunghi tratti dai nerazzurri, che hanno il rammarico delle tante occasioni create e dei due pali colpiti, nel primo tempo da Lukaku e nella ripresa da Sanchez. Protagonista dell’incontro Terracciano in versione Superman, portiere viola, autore di diversi interventi decisivi. Con questo pari l’Inter sale a quota 73, al terzo posto, a un punto di distanza dall’Atalanta, seconda. I nerazzurri torneranno in campo sabato, al Ferraris alle 19:30, contro il Genoa. Dunque, sotto il diluvio milanese, difesa dell’Inter perde un pezzo. E che pezzo: dopo 20 minuti di gioco, Stefan De Vrij è infatti costretto a lasciare il manto erboso di San Siro contro i viola. Problemi alla coscia sinistra per il difensore olandese, sostituito da Andrea Ranocchia al centro della retroguardia. L’Inter in ansia.

IL TABELLONE

INTER-FIORENTINA 0-0

INTER (3-4-1-2): 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio (95 Bastoni 70′), 6 de Vrij (13 Ranocchia 23′), 2 Godin; 87 Candreva (11 Moses 70′), 5 Gagliardini (77 Brozovic 76′), 23 Barella, 15 Young; 24 Eriksen; 9 Lukaku,7 Sanchez (10 Lautaro 70′).
A disposizione: 27 Padelli, 20 Borja Valero, 30 Esposito, 31 Pirola, 32 Agoumé, 34 Biraghi, 37 Skriniar.
Allenatore: Antonio Conte.

FIORENTINA (3-5-2): 1 Terracciano; 4 Milenkovic, 20 Pezzella, 22 Caceres; 23 Venuti, 8 Castrovilli, 5 Badelj (78 Pulgar 75′), 88 Duncan (18 Ghezzal 58′), 29 Dalbert (21 Lirola 51′ ); 63 Cutrone (9 Kouamé 58′), 7 Ribery (25 Chiesa 75′).
A disposizione: 33 Brancolini, 3 Igor, 11 Sottil, 17 Ceccherini, 19 Agudelo, 28 Vlahovic, 93 Terzic.
Allenatore: Beppe Iachini.

Ammoniti: Ribery (F), Castrovilli (F), Barella (I), Caceres (F).
Recupero: 2′ – 5′.

Arbitro: Giacomelli.
Assistenti: Fiorito, Villa.
Quarto Uomo: Doveri.
VAR e Assistente VAR: Banti, Schenone.

LEGGI ANCHE:

GdS – Inter danneggiata, Conte ha ragione: avversari più freschi