Inter-Genoa a Pairetto: si scatena la polemica. Ma chi è Luca Pairetto?

0
5630
luca-pairetto-arbitro

Sono state ufficializzate le designazioni arbitrali per la diciassettesima giornata di campionato: Inter-Genoa sarà diretta da Luca Pairetto. Uno degli arbitri più severi della Serie A, con urla frequenti e poco dialogo. Nato a Torino il 14 aprile 1984, l’imprenditore Pairetto si è affiliato alla sezione di Nichelino (anche in questo seguendo le orme del padre) ed è diventato un direttore di gara nel 2000.

Ricordate Pierluigi Pairetto, celebre fischietto degli anni ’90 condannato nel 2006 in seguito allo scandalo Calciopoli per i suoi continui rapporti telefonici con l’allora direttore generale della Juventus Luciano Moggi e vertice della Cupola che agiva nel mondo del calcio truccando gli esiti di campionati interi? Ecco, il 62enne ex designatore arbitrale tra il 1999 e il 2005. Che c’è di strano fin qui? Nulla, se non capitasse per caso d’incappare nel profilo LinkedIn di uno di loro, il 36enne Alberto, identificato in rete come dirigente calcistico della società Chisola Calcio, ma, come riportato da lui stesso nel social network per professionisti e lavoratori, è un collaboratore della Juventus Football Club.

pairetto-juve

Davvero una strana coincidenza se si considerano i faldoni d’intercettazioni e le condanne ancora attuali che gravano sulle spalle del padre. Ma se è vero che le colpe dei padri non ricadono sui figli, è anche alquanto bizzarro sottoscrivere, dopo i trascorsi non certo decorosi della società con sede a Torino e l’ex fischietto internazionale, una collaborazione professionale di questo tipo capace di trascinare dietro di sé tante perplessità in merito soprattutto a questioni etiche.

LE POLEMICHE SOCIAL – Dunque, la sua, è una designazione che ha sollevato parecchi dubbi tra i tifosi nerazzurri, soprattutto perché arriva in un momento importante della stagione e non fa nulla per disperdere un conflitto di interessi che appare abbastanza chiaro. “Siete una vergogna. Rappresentate lo stato mafioso in cui viviamo. Spero che non ci siano episodi poco chiari contro l’Inter, altrimenti iniziamo a scaldare i motori…”, uno dei primi commenti apparsi sui social. I tifosi interisti non tollerano una designazione così superficiale per una gara tanto importante. Pairetto è già diventato trend topic su Twitter.