Inter, la coppia d’oro nero-azzurra: Conte riparte da Barella e Sensi

0
261
sensi-da-tre-punti-vittoria-inter-udinese

Nicolò Barella e Stefano Sensi sono pronti a riprendersi l’Inter. I due centrocampisti della Nazionale italiana, la faccia migliore della squadra di Antonio Conte a inizio stagione, puntano a essere nuovamente la coppia d’oro del centrocampo nerazzurro.

“Stefano – scrive la Gazzetta dello Sport -, finalmente smaltiti tutti gli infortuni, avrà la chance di rimettersi al passo con i compagni e dividersi le responsabilità con Eriksen; Nicolò dovrà solamente rimettersi in moto ed essere il tuttocampista di sempre”.

I NUMERI

“Sensi in A ha giocato solamente 727 minuti – sottolinea la rosea -, invece Barella, il doppio (1416’); Stefano ha segnato 3 gol, ma tra agosto e settembre; anche Nicolò ha nel curriculum una “tripletta” contro Slavia Praga, Verona e Fiorentina, gol fondamentali nella stagione dell’Inter. Adesso Sensi si giocherà il posto con Eriksen: se la stagione riprenderà ci saranno settimane da giocare a tutta, con partite ravvicinate, e l’alternanza tra i due sarà quasi obbligata. Il play ex Sassuolo ha dimostrato di avere più gamba, come piace a Conte, per questo motivo parte in vantaggio rispetto a Christian. L’ex Cagliari non ha rivali: è un recupera-palloni, sa infilarsi negli spazi, solo lui ha il passo alla Tardelli dentro lo spogliatoio di Appiano”.

IL RISCATTO E…. NAINGGOLAN

“La volata finale della stagione farà da prologo anche al riscatto dei due centrocampisti. Per Nicolò Barella dunque, è obbligatorio: al Cagliari dovranno essere pagati 25 milioni e magari nell’affare si infilerà anche Radja Nainggolan. Per Sensi invece c’è solo il diritto, ma Inter e Sassuolo sono d’accordo: l’assegno per i neroverdi vale 20 milioni, eventualmente rimodulabili anche per gli effetti del Coronavirus”.

Gazzetta dello Sport