Home Notizie Inter, piove sul bagnato: Hakimi esce per infortunio. Domani i controlli

Inter, piove sul bagnato: Hakimi esce per infortunio. Domani i controlli

546
0
hakimi-super-inter-travolgente-contro-benvento-calendario-serie-a

Un intervento sconsiderato del portiere della Repubblica Centroafricana, tale Geoffrey Lembet, è costato ad Achraf Hakimi l’infortunio e la conseguente uscita dal campo, molto dolorante. Un contrasto durissimo che ha fatto scattare l’allarme rosso in casa nerazzurra. Una beffa in particolare per Beppe Marotta che, tra caso Alexis Sanchez e altro (vedi Romelu Lukaku), aveva avvisato della pericolosità degli impegni delle nazionali in questo difficile periodo.

Una brutta botta che in casa Inter sperano non sia nulla di grave. La partita dell’esterno di Conte era iniziata alla grande, con il gol dell1-0 (finale 4-1) siglato di destro, partendo da sinistra, dopo un bell’assist di Ziyech; di seguito lo zampino nell’azione del 3-1 dello stesso calciatore del Chelsea. Poi lo scontro fortuito e la sostituzione immediata con l’ingresso in campo di Zakaria Aboukhlal, esterno offensivo dell’Az Alkmaar. A Milano ora attendono notizie dallo staff sanitario marocchino, con la speranza che sia poco grave come capitato a Osimhen in Nigeria, e che Hakimi possa essere arruolabile per la sfida contro il Torino.

BROZOVIC POSITIVO AL COVID-19

Brutte notizie per Antonio Conte: la federazione croata, infatti, ha comunicato che Marcelo Brozovic è risultato positivo al Covid-19. Due giorni fa, durante l’amichevole tra Croazia e Turchia, il compagno Domagoj Vida era stato sostituito a fine primo tempo dopo aver ricevuto l’esito del tampone cui si era sottoposto poco prima. Nel frattempo, però, il giocatore del Besiktas aveva giocato per 45 minuti.

Il resto dei test effettuati dalla Croazia, però, ha dato esito negativo. Ivan Perisic, quindi, dovrebbe essere disponibile per la partita di domenica 22 contro il Torino. Brozovic è l’ottavo giocatore nerazzurro risultato positivo dopo Bastoni, Nainggolan, Skriniar, Gagliardini, Radu, Young e Padelli. Negativo invece il tampone di Hakimi, che però per la falsa positività aveva saltato il match di Champions contro il Borussia Moenchengladbach.
L’Inter, così come gli epidemiologi svedesi, sono stati informati del test positivo. A causa del rispetto del protocollo Return to Play della Uefa, ovvero delle misure epidemiologiche per prevenire la diffusione del Covid-19, nessuno degli altri membri della squadra nazionale necessita di autoisolamento.