Inter-Real Madrid 0-1: Courtois para tutto e Rodrygo non perdona

0
49
inter-real-madrid
afp

Una sconfitta che fa molto male, ma che non pregiudica nulla. Eppure la zampata di Rodrygo che all’89 regala i tre punti al Real Madrid è una vera mazzata per un’Inter che sembrava aver trascinato in porto uno 0-0 che sarebbe stato molto diverso da quello con cui nel dicembre scorso era terminata la Champions di Conte. Una sconfitta che arriva all’inizio di un girone ad oggi comandato anche dalla sorpresa moldava Sheriff, che nel pomeriggio piega proprio gli ucraini di De Zerbi. Gli uomini di Simone Inzaghi hanno di che rammaricarsi per le occasioni fallite da Lautaro, Dzeko e Skriniar. I giochi però restano apertissimi e ora la priorità è recuperare energie e morale in vista del Bologna, atteso sabato a San Siro.

IL TABELLINO

INTER-REAL MADRID 0-1

MARCATORE: 89′ Rodrygo

INTER: 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 De Vrij, 95 Bastoni; 36 Darmian (55′ 2 Dumfries), 23 Barella (84′ 8 Vecino), 77 Brozovic, 20 Calhanoglu (65′ 22 Vidal), 14 Perisic (55′ 32 Dimarco); 9 Dzeko, 10 Lautaro Martinez (65′ 19 Correa).

In panchina: 21 Cordaz, 97 Radu, 5 Gagliardini, 7 Sanchez, 11 Kolarov, 13 Ranocchia, 33 D’Ambrosio.

Allenatore: Simone Inzaghi.

REAL MADRID: 1 Courtois; 2 Carvajal, 3 Militao, 6 Nacho, 4 Alaba; 15 Valverde, 14 Casemiro, 10 Modric (80′ 25 Camavinga); 17 Vazquez (66′ 21 Rodrygo), 9 Benzema, 20 Vinicius Jr (91′ 11 Asensio).

In panchina: 13 Lunin, 40 Fuidias, 5 Vallejo, 7 Hazard,  16 Jovic, 22 Isco, 24 Mariano, 25 Camavinga, 27 Blanco, 35 Gutierrez.

Allenatore: Carlo Ancelotti.

Arbitro. Siebert (Germania): Assistenti: Foltyn – Gittelmann. Quarto uomo: Schlager. Var: Fritz. Assistente Var: Osmers.

Note

Spettatori: 37.082

Ammoniti: Lautaro Martinez (I), Alaba (R)

Corner: 4-4

Recupero: 1°T 1′, 1°T 2′.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Handanovic attacca: “Non vedono l’ora di buttare veleno sull’Inter. Conte? Ho già parlato, ora basta”