Inter-Samp, il Viminale vuole anticipare il match: si temono violazioni delle norme anti-Covid

0
13
milano-inter-viminale

La decisione verrà presa solo lunedì ma potrebbe non esserci bisogno neanche di pensarci: la Lega sta ipotizzando un cambio di orario per la gara Inter-Sampdoria del prossimo sabato 8 maggio. Il motivo è legato alla possibile conquista dello scudetto aritmetica da parte dei nerazzurri. Come scrive il quotidiano La Repubblica c’è una certa preoccupazione attorno ai possibili assembramenti dei tifosi interisti intenti a festeggiare dopo tanti anni di attesa. Il Viminale ha puntato gli occhi su Milano per i prossimi due weekend, a maggior ragione su quello dell’8 maggio quando l’Inter di Conte affronterà in casa alle 18 la Sampdoria e probabilmente chiuderà i giochi definitivamente.

Per questo motivo si vuole scongiurare il rischio di feste fino a tarda notte violando il coprifuoco previsto per le 22 e si pensa a un possibile anticipo dell’orario. La Lega Serie A e il Viminale stanno valutando ma se lo scudetto dovesse arrivare già in questo weekend (basta che l’Inter vinca a Crotone e che l’Atalanta non batta il Sassuolo) è possibile che l’orario di Inter-Samp resti invariato.

Il timore è che si creino situazioni simili a quelle verificatesi alcuni mesi fa. In occasione del derby fuori dallo stadio di San Siro si erano creati alcuni assembramenti. Migliaia di persone si erano infatti trovati fuori dal Meazza dando vita a festeggiamenti in aperta violazione delle norme anti-Covid 19. E proprio per questo motivo, la polizia di Milano aveva provveduto a identificare e sanzionare venti tifosi di Inter e Milan. Anche a Bergamo, in occasione della partita di Champions League tra Atalanta e Real Madrid, migliaia di persone si erano radunate con bandiere e fumogeni senza rispettare le regole anti-contagio.

La Repubblica

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Barella: “Noi accusati di essere molto difensivi, non è così. Il gol più importante? Quello alla Juve”