Inter-Shakhtar, le probabili formazioni: ballottaggio tra Eriksen e Sensi

0
88
eriksen-sensi-insieme-si-puo-ecco-come

Né Arturo Vidal (risentimento muscolare al flessore della coscia destra), né Nicolo Barella e neanche Radja Nainggolan. Antonio Conte perde i pezzi a centrocampo e senza questi elementi, considerando Marcelo Brozovic e Roberto Gagliardini come sicuri, resta un ballottaggio tra Christian Eriksen e Stefano Sensi per giocare alle spalle delle due punte, Lautaro Martinez e Romelu Lukaku.

Per quanto riguarda Nicolò Barella si tratta di una distorsione, il giocatore verrà rivalutato anche mercoledì mattina, ma difficilmente sarà possibile vederlo anche in panchina. Stefano Sensi è reduce da un lungo periodo di assenza, quindi prende piede l’ipotesi che vedrebbe Eriksen impiegato da trequartista. Per il danese si tratterebbe di un’occasione ghiotta per mettersi in luce, per di più in un palcoscenico internazionale, dopo tanti spezzoni di partita in cui ha avuto pochissimo spazio, fino ad arrivare all’ingresso in campo nei minuti di recupero in Inter-Bologna.

Novità anche in fascia rispetto al Mochengladbach, con Achraf Hakimi che potrebbe aver convinto Conte con la doppietta di sabato, dall’altra parte Ashley Young. In difesa Milan Skirniar, Stefan De Vrij e Alessandro Bastoni.

Per lo Shaktar spazio al 4-2-3-1 con Tete, Marlos e Taison dietro a Dentinho.

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Eriksen, Brozovic, Gagliardini, Young; Lukaku, Lautaro Martinez. All. Conte.

Shakhtar Dontetsk (4-2-3-1): Pyatov; Dodô, Bondar, Vitao, Matvienko; Stepanenko, Kovalenko; Tetè, Marlos, Taison; Dentinho. All. Castro.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Dove vedere Inter-Shakhtar in TV e streaming: tutte le informazioni