Inter-Udinese 2-0: super Correa che vale tre punti, Skriniar mostruoso

0
36
correa-inter-che-partita

L’Inter batte l’Udinese grazie a una super ripresa dell’argentino. Dopo un primo tempo senza guizzi, piazza l’azione personale che sblocca il match al 60′. Poco dopo gran gol sotto la traversa per il bis (e per la seconda doppietta stagionale). I nerazzurri vanno a -4 dalla vetta in attesa degli impegni di Napoli (Salernitana alle 18) e Milan (Roma alle 20.45). Il prossimo weekend è in programma proprio il derby contro i rossoneri di Pioli.

Gara vivace al Meazza che vede gli ospiti portarsi ad un passo dal vantaggio nei minuti iniziali. Spavento che porta Barella ad ingaggiare il duello personale con Silvestri con l’estremo difensore dei friulani che risponde colpo su colpo a tutti i tentavi i del centrocampista (7 conclusioni solo nel primo tempo). Super partita di Milan Skriniar, mostruoso, un vero muro. Bene anche i suoi compagni di difesa Ranocchia e Bastoni. Gara completamente dominata dai nerazzurri che con pazienza ha portato a casa il bottino messo in palio.

IL TABELLINO 

Inter-Udinese 2-0

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 13 Ranocchia, 95 Bastoni; 2 Dumfries, 23 Barella (12 Sensi 80′), 77 Brozovic, 20 Calhanoglu (22 Vidal 70′), 14 Perisic (32 Dimarco 85′); 9 Dzeko (10 Lautaro 80′), 19 Correa (7 Sanchez 70′).
A disposizione: 97 Radu, 5 Gagliardini, 6 De Vrij, 8 Vecino, 11 Kolarov, 33 D’Ambrosio, 36 Darmian.
Allenatore: Simone Inzaghi.

UDINESE (3-5-2): 1 Silvestri; 50 Becão, 17 Nuytinck, 3 Samir; 16 Molina (93 Soppy 89′), 37 Pereyra, 8 Jajalo (11 Walace 59′), 6 Makengo (5 Arslan 70′), 19 Stryger Larsen (13 Udogie 70′); 7 Success (10 Deulofeu 59′), 9 Beto.
A disposizione: 20 Padelli, 65 Carnelos, 2 Perez, 4 Zeegelaar, 24 Samardzic, 45 Forestieri, 87 De Maio.
Allenatore: Luca Gotti.

Marcatori: 60′ e 68′ Correa (I)
Ammoniti: Beto (U), Pereyra (U)
Recupero:  1′ – 3′.

Arbitro: Sacchi.
Assistenti: Vivenzi, Rocca.
Quarto Uomo: Paterna.
VAR: Di Paolo.
Assistente VAR: Bresmes.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Simeone castiga sempre la Juve: “Se c’entra papà? Lui all’Inter ha fatto la sua storia, io faccio la mia”