Home Notizie Inter-Verona 1-0: Matteo Darmian vale tre punti importanti

Inter-Verona 1-0: Matteo Darmian vale tre punti importanti

0
23
darmian-inter-verona-gol

L’Inter di misura batte il Verona e si avvicina sempre più allo scudetto. L’incontro di San Siro è stato deciso da un gol di Darmian che si conferma un giocatore decisivo. Ora a Conte e i suoi bastano cinque punti per conquistare matematicamente il titolo.

PRIMO TEMPO

Inter con i titolarissimi, c’è Lautaro vicino a Lukaku. Nel Verona invece manca Zaccagni sostituito da Bessa. I ritmi sono blandi per tutto il primo tempo. L’Inter non forza spesso, i gialloblu invece badano a non scoprirsi troppo ma quando possono si fanno vedere. L’Inter ha una chance subito con Lautaro che s’invola verso l’area di rigore, vi entra ma fa un passo di troppo e perde l’attimo. Eriksen ci prova su punizione, pallone alto. Il Verona fa la sua partita, accorta, ordinata e con una splendida azione va vicina al vantaggio al 24′, Barak di un soffio non ci arriva. L’Inter sembra avere le pile scariche, i titolarissimi giocano sempre e la terza partita in otto giorni non aiuta.

SECONDO TEMPO

Nel secondo tempo l’Inter cerca di partire forte, ma non riesce a creare veri pericoli. Il Verona invece un’occasione vera ce l’ha, ci prova l’ex Faraoni, ma il tiro è deviato e termina in corner. Con un paio di sgroppate di Lautaro che prima riesce a resistere agli avversari e calcia in porta, Silvestri c’è, poi si procura una punizione (e un giallo di Barak). E quella punizione viene magistralmente calciata da Hakimi che però colpisce in pieno il palo. Conte manda in campo Sensi, Darmian e Sanchez. E dopo aver segnato il gol dell’1-0 al Cagliari Darmian si conferma uomo della provvidenza o meglio uomo scudetto realizzando il gol che sblocca la partita con il Verona. L’ex United sfrutta un errore della difesa del Verona e batte Silvestri. L’Inter dopo l’1-0 si difende, Faraoni segna ma c’è fallo su Handanovic, gol annullato.

IL TABELLINO

INTER-HELLAS VERONA 1-0
MARCATORE: 76′ Darmian

INTER: 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 De Vrij, 95 Bastoni; 2 Hakimi (79′ 33 D’Ambrosio), 23 Barella, 77 Brozovic (79′ 5 Gagliardini), 24 Eriksen (65′ 12 Sensi), 14 Perisic (65′ 36 Darmian); 9 Lukaku, 10 Lautaro Martinez (72′ 7 Sanchez).

In panchina: 27 Padelli, 97 Radu, 8 Vecino, 13 Ranocchia, 15 Young, 99 Pinamonti.

Allenatore: Antonio Conte.

HELLAS VERONA: 1 Silvestri; 17 Ceccherini (46′  27 Dawidowicz), 23 Magnani (46′ 21 Gunter), 3 Dimarco (72′ 13 Udogie); 5 Faraoni, 61 Tameze (65′ 9 Salcedo), 14 Ilic, 8 Lazovic; 7 Barak, 40 Bessa (77′ 90 Colley); 92 Lasagna.

In panchina: 22 Berardi, 25 Pandur, 11 Favilli, 15 Çetin, 19 Rüegg, 20 Zaccagni, 29 Kalinić.

Allenatore: Ivan Juric.

Arbitro: Abisso. Assistenti: Galetto – Rossi. Quarto Uomo: Prontera. Var: Nasca. Assistente Var: Valeriani.

Note
Ammoniti: 
Ceccherini (V), Magnani (V), Barak (V)
Corner: 3-8
Recupero: 1°T 0′, 2°T 3′.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Marotta: “Questo per il calcio è un momento tragico. Basta litigi”