Inzaghi: “Dobbiamo dimostrare di essere forti anche fuori dall’Italia”

0
29
inter-inzaghi
inter.it

È la vigilia di Sheriff-Inter, gara valida per la 4ª giornata del Gruppo D di Champions League. I nerazzurri tornano ad affrontare la rivelazione del torneo dopo il successo per 3-1 di San Siro. Simone Inzaghi, in conferenza stampa, ha presentato così la sfida. Le sue parole:

“Campionato? Abbiamo fatto due partite contro Empoli e Udinese molto buone: due match insidiosi trasformati in gare semplici. Sono state prestazioni solide nelle quali abbiamo concesso poco. Vedere che cambiando i giocatori i risultati arrivano ugualmente è sempre il massimo per un allenatore. Contro lo Sheriff ora ci attende una partita importante e decisiva, dobbiamo farci valere anche in Europa. Per quanto riguarda la partita dell’andata era decisiva tanto quanto quella che ci aspetta – dice Inzaghi -.  A San Siro abbiamo giocato un ottimo calcio e abbiamo anche visto le insidie che ci attendono, questa squadra ha battuto Real e Shakhtar non per caso. Dovremo fare un match nel quale ci vorrà grande concentrazione. Servirà equilibrio, lo Sheriff ha dimostrato di essere molto bravo nelle ripartenze”.

LA PARTITA

“È una partita decisiva, sapevamo fin dall’inizio di aver bisogno di fare il bottino pieno nei due confronti contro lo Sheriff. Stiamo pensando solo alla partita di Champions. Domenica abbiamo una sfida importante per i tifosi e per la società, ma il nostro pensiero è rivolto solo e soltanto alla partita di coppa. Ci siamo allenati ad Appiano e siamo partiti dopo pranzo. Abbiamo trovato un ottimo impianto qui, facciamo i complimenti perché il campo è davvero in ottimo stato”.

L’ATTACCO

“Siamo il miglior attacco della Serie A, ci piace costruire, avere tante occasioni da gol. Contro l’Udinese abbiamo fatto tanti tiri in porta. La strada è questa: costruire tanto senza perdere equilibrio”, conclude Inzaghi.

Inter TV

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Calabria: “In Champions abbiamo fatto un gran girone finora”