Inzaghi: “Real forte, ma vogliamo andare avanti. Per Bastoni c’è ottimismo”

0
16
inzaghi-inter-champions

Simone Inzaghi è protagonista della conferenza pre-partita. Queste le sue parole:

“Quello che è stato è il passato. Abbiamo una grandissima opportunità di scrivere una bella pagina per il presente. Sarà un girone non semplicissimo ma l’augurio è passare il girone. Penso che l’esperienza in gare così sia importantissima. Sappiamo dal giorno del sorteggio che il girone non è semplicissimo. Oltre al Real ci sono altre due squadre che faranno di tutto per metterci in difficoltà ma abbiamo recuperato dalla partita di Genova. Abbiamo un allenamento oggi e la sgambata di domattina per preparare una gara insidiosa perché incontriamo una squadra che ha una grandissima storia ma la vogliamo affrontare nel migliore dei modi. La gara di domenica? Quella gara domenica ha lasciato rammarico ma abbiamo giocato 20′ finali in dieci ed è lì che spesso si decidono le partite. Domani bisognerà essere bravi nelle due fasi. Col recupero di Modric sappiamo che il Real palleggia bene ma può prenderti anche in profondità. Bisognerà essere bravi a tenere palla in fase di possesso e farli correre tanto”.

ESPERIENZA INTERNAZIONALE

“Da allenatore tra Europa League e Champions sono vicino alle 50 partite – dice Inzaghi -. Normale che Ancelotti abbia più esperienza di me ma per domani ci stiamo preparando nel migliore dei modi, giocando con il coltello tra i denti sperando di essere nella giornata migliore. Incontriamo una grandissima squadra ma sarà bellissimo esordire davanti ai nostri tifosi in un palcoscenico così. Abbiamo fatto solo l’esordio in casa il 21 agosto, è passato tanto tempo e vogliamo giocare davanti ai nostri tifosi sapendo che sarà una gara impegnativa”.

BASTONI

“Vogliamo sovvertire il dato non solo dell’anno scorso ma degli ultimi dieci anni in Europa, abbiamo l’obiettivo di passare il girone. Valuterò Bastoni in questi allenamenti che mancano. Il ragazzo vuole esserci, ieri ha fatto un lavoro blando e in questi giorni dovrà forzare un po’ di più. C’è ottimismo ma bisognerà vedere la risposta in campo”.

MIGLIORARE

“Si può sempre migliorare ma credo che a Genova ci abbia penalizzato molto l’inferiorità numerica. Tante volte cerco di preservare gli undici in campo togliendo gli ammoniti, purtroppo ci ha condizionato l’imprevisto di Dimarco altrimenti avrei aspettato per l’ultimo slot. C’è rammarico per il risultato perché obiettivamente per come è stata preparata la prestazione c’è stata, fermo restando che la Samp ha fatto un’ottima partita”.

ANCELOTTI

“Penso sia uno degli allenatori più vincenti della storia. Un grandissimo allenatore con cui tante volte è capitato in passato, quando ho visto degli allenamenti di mio fratello ma anche affrontando il Napoli, è stato un piacere parlare di calcio. Dà una grande organizzazione alle sue squadre, sappiamo che servirà la partita perfetta contro una squadra molto forte”, conclude Inzaghi.

 Inter TV

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Inzaghi: “Due volte in vantaggio, devi portare a casa la vittoria. Questo pareggio ci sta stretto”