Inzaghi senza Correa e Vidal. Contro la Fiorentina con Dzeko e Lautaro

0
42
dzeko-lautaro-inzaghi
Foto Getty Images

L’Inter parte a Firenze senza Correa e Vidal. Inutile rischiare i due sudamericani quando tra sabato 25 e il 2 ottobre ci sono altre tre sfide delicatissima contro Atalanta, Shakhtar e Sassuolo. Per sfidare la Fiorentina Inzaghi quindi si affiderà ad una formazione molto simile a quella delle prime 4 uscite stagionali. Correa ha accusato un forte trauma contusivo al bacino dopo una scontro con De Silvestri nel match col Bologna. Esami negativi, ma il Tucu avverte ancora un po’ di dolore quindi si è deciso di aspettare per riproporlo. Dovrebbe tornare disponibile sabato contro l’Atalanta. Vidal invece si era fermato prima dell’ultima partita, quando avrebbe dovuto giocare dal 1′ al posto di Calhanoglu, per un affaticamento alla coscia destra. Gli esami cui si è sottoposto in mattinata hanno evidenziato un risentimento e l’ex Barça verrà rivalutato nei prossimi giorni. Salterà quindi anche il match di sabato.

“Nell’allenamento che ha preceduto la partenza per la Toscana il tecnico non ha provato l’11 anti viola – scrive la Gazzetta dello Sport -. Ma a meno di clamorose sorprese verrà confermato il pacchetto arretrato (anche se subisce gol da 4 uscite), così come la coppia Barella-Brozovic. A destra Dumfries potrebbe spuntarla ancora su Darmian, che verrebbe riproposto contro l’Atalanta, quando ci sarà da frenare Gosens. A sinistra Perisic potrebbe riprendersi la maglia a discapito di Dimarco, comunque ottimo col Bologna. Davanti scelte di fatto obbligate, con Dzeko e Lautaro. Visto che Sanchez non ha i 90′ nelle gambe, se Inzaghi volesse far rifiatare una delle due punte l’unica possibilità passa dall’avanzamento di Calha (dentro uno tra Vecino e Gagliardini) in un 3-5-1-1, con staffetta tra Edin e Martinez. Ma resta l’ipotesi meno probabile”. 

Gazzetta dello Sport

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Inzaghi: “Temevo questa partita, volevamo vincere. Brozovic? Vi spiego”