Irrati minacciato da Paratici: ancora multa. Chiesa all’arbitro: “Ma vaf****”.

0
938
irrati-arbitro

Partita difficile quella dell’arbitro Irrati con Milan-Juventus a San Siro, vinta 3-1 dai bianconeri. L’arbitraggio infatti ha scatenato le proteste sia della Juve che del Milan. Sotto accusa due entrata consecutivi di Theo Hernandez su Federico Chiesa (autore di una doppietta), in cui l’ex Real Madrid non è stato neanche ammonito. Il gol del momentaneo pareggio del Milan di Calabria, viziato da un fallo di Calhanoglu su Rabiot.

La trasmissione Pressing su Italia 1 infine ha ricostruito lo scambio di battute fra Chiesa, Andrea Pirlo e l’arbitro Massimiliano Irrati dopo il fischio di fine primo tempo. Chiesa accusa il direttore di gara di averlo insultato (“Mi hai risposto male, mi hai mandato aff****lo, devi portare rispetto. Mi hai risposto male, mi hai risposto male”) con l’arbitro che si difende dicendo di non averlo fatto (“Chi è che ti ha risposto male, io?”). Poi c’è Pirlo che prima placa gli animi del suo giocatore (“Fede, Fede, vai via”) e poi si rivolge a Irrati chiedendogli del l primo gol del Milan (“È un normale scontro di gioco”), la replica della giacchetta nera. Nella ripresa è invece il  Milan a protestare due volte: per la mancata espulsione di Bentancur e per un possibile rigore su Brahim Diaz.

PARATICI DI NUOVO MULTATO

Il Giudice Sportivo ha multato ancora una volta Fabio Paratici della Juve per atteggiamento minaccioso nei confronti dell’arbitro Irrati durante la sfida al Milan. A commentare la notizia, via Twitter, è Paolo Ziliani: “Siamo d’accordo, Irrati non ha bisogno di alcun richiamo per mettersi in riga, ma adesso Paratici e la Juve esagerano: pretendono arbitri che fischino solo a loro favore e se non succede insultano e minacciano. Dovrebbero vergognarsi. Dovrebbero allontanarli”, ha scritto il giornalista.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Pioli: “E’ vero, noi siamo da scudetto. Queste gare ci danno più fiducia”