Juve alta tensione, lite furibonda tra Paratici e Nedved

0
5246
nedved-paratici-lazio-juve

Emergono ogni giorno o quasi nuovi dettagli sull’esame farsa sostenuto a Perugia da Luis Suarez e per il quale è coinvolta anche la Juventus, soprattutto nella figura del ds Fabio Paratici. Sul ‘Corriere dell’Umbria oggi in edicola ci sono i dettagli della deposizione rilasciata da Federico Cherubini, dirigente della Juventus, che però non risulta tra gli indagati. Secondo quanto riferito da Repubblica, ci sarebbe stato un furibondo litigio tra il Chief Football Officer della Juventus Fabio Paratici e il vice presidente bianconero Pavel Nedved.

Proprio nel giorno di Inter-Juve, inoltre, si parla di tensioni fortissime in seno alla dirigenza bianconera proprio in relazione al caso Suarez e scrive il quotidiano:

“Si racconta di un furibondo litigio tra Fabio Paratici e Pavel Nedved in relazione alle vicende di Perugia (luogo del misfatto, ndr). Se Paratici non rinnovasse il contratto non sarebbe però solo Suarez la causa, ma soprattutto la voglia (reciproca?) di cambiare dopo undici anni”.

LA MINISTRA E PARATICI

La Ministra De Micheli, informata della situazione da Paratici, contatta Frattasio e questo le chiede di inviargli la pratica relativa a Suarez. I documenti arrivano sulla scrivania del capo di gabinetto e alle 17.14 questo trasmette alla politica del Pd la risposta ricevuta dal Dipartimento competente: istanza rigettata nel 2019 per mancanza di conoscenza della lingua italiana. “Se, come credo, vogliono riproporre una nuova istanza di concessione possiamo supportarli”, dice, in modo da “produrre correttamente quanto richiesto”. A quel punto De Micheli spiega che “trattasi di un giocatore che la Juve vuole comprare. Non ha fatto l’esame perché sta da 11 anni in Europa. Ma non lo ha scritto nella domanda. Quindi mi consigli di mettere in contatto la Juve con un tuo dirigente per accelerare?”. Frattasi: “Sì, indirizzali a me, poi ci penso io”.

Repubblica

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Juve, saltava tamponi di continuo e Figc muta: come rispettiamo le…