Klinsmann cuore nerazzurro: “Sorrido quando vedo la Juve in difficoltà”

0
85
klinsmann-inter-nel-cuore

Jurgen Klinsmann è stato uno dei più importanti centravanti d’Europa a cavallo degli anni 90 e anche la nostra Serie A ha imparato a conoscerlo con la maglia dell’Inter dei record di Trapattoni. Ai microfoni di calciomercato.com ha trattato un paio di temi. Queste le sue parole:

“Lewandowski? Oggi è il migliore. Sai lui stesso si è messo in paragone con Gerd Muller e credo che ci sia molto vicino. Sta segnando record su record. Si sta ripetendo. Robert sta continuando ad avere il desiderio e la fame di vincere, crescere e migliorarsi. La Polonia non ha la forza di essere nelle prime 4 nazionale al mondo, ma lui sta comunque facendo cose pazzesche. Con lui sono sicuro che il Bayern probabilmente vincerà il titolo anche quest’annoSe c’è qualcuno in Bundesliga che ricorda il mio stile di gioco? Non credo perché il gioco si è evoluto tantissimo, il ritmo è più alto, la velocità è cresciuta. Oggi ci sono così tante strutture, idee, strumenti per far crescere i ragazzi a livello giovanile che nella mia epoca non c’erano. Ci sono molte più opportunità per diventare un grande calciatore, dipende sempre dalla testa, dal contesto e dalla voglia di mettersi in gioco”.

KLINSMANN CUORE NERAZZURRO

“Dybala? Guardare dall’esterno queste situazioni è sempre divertente. Posso dire che ogni complicazione che succede dalla Juventus a me fa sorridere perché io sono un tifoso dell’Inter e vorrei sempre vederli in difficoltà (ride ndr.). Scherzi a parte, quello che accadrà a Dybala in ogni caso è super interessante perché lui è un top assoluto e il fatto che si continui a parlare di lui non fa altro che complicare i piani della Juventus e probabilmente aiuterà l’Inter a vincere un altro titolo. Poi dove andrà? Io sono convinto che uno come lui vada bene in ogni squadra, perché è un top”.

calciomercato.com

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Gravina risponde a Commisso: “Le sue parole sull’Inter? Stendo un velo pietoso sui suoi giudizi morali”