Home Calciomercato La Juve su Icardi, ma c’è una clausola: l’Inter attende la maxi...

La Juve su Icardi, ma c’è una clausola: l’Inter attende la maxi plusvalenza

0

Nei prossimi messi l’argentino Mauro Icardi, grande obiettivo di mercato ancora della Juve, per uno strano scherzo del destino potrebbe diventare un preziosissimo alleato per Suning. L’attaccante è andato via un anno fa passando a titolo definitivo al Paris Saint-Germain. La sua cessione aveva gonfiato la voce plusvalenze nel bilancio al 30 giugno 2020 grazie a un saldo positivo di 47,1 milioni sui 49,1 incassati.

Ma non è finita perché grazie ad una bella intuizione di Beppe Marotta nella trattativa con Leonardo, l’Inter potrebbe incassare pure il bonus da 15 milioni legato al suo ritorno in Italia. Nell’affare per la cessione di Icardi, infatti, è stata inserita una speciale clausola  voluta a suo tempo dall’amministratore delegato per scongiurare il suo ritorno in Italia.

In questo modo l’Inter voleva cautelarsi dal ritrovarsi Icardi contro subito. Ora che sono passati due anni, invece, il club potrebbe vedere di buon occhio un suo ritorno in Serie A con la maglia bianconera visto che ai nerazzurri andrebbero ancora 15 milioni che farebbero salire il prezzo della cessione a 70.

L’esplosione di Kean, l’intoccabilità di Neymar e Mbappé e un rendimento non entusiasmante nelle ultime settimane hanno aperto ad uno scambio con Dybala. Questo, unito ai sondaggi fatti pure da Roma e Napoli e al fatto che Icardi tornerebbe volentieri in Italia, ha fatto rifiorire la speranza che la “sovratassa” posta sul cartellino di Maurito possa essere pagata.

Tuttosport

I bianconeri di Agnelli sono in affanno per quanto riguarda il bilancio, ma Marotta ha da fare diverse plusvalenze. Non solo Icardi che con il passaggio a Torino garantirebbe altri 15 milioni. L’Inter ha ancora 60 milioni in prestito e, a differenza che nel recente passato, ha buone possibilità di vendere diversi calciatori. Da Joao Mario (a bilancio per 6.8 milioni, ma l’Inter ne vuole incassare 10) a Radja Nainggolan, passando per i 6 per Gravillon al Lorient, 12 per Dalbert al Rennes, 13.8 per Lazaro al Borussia Monchengladbach, 7 per Di Gregorio al Monza e 6.5 per Dimarco al Verona. Poi ci sarebbero altri giovani importanti come  Pirola al Monza, Brazao al Real Oviedo e non solo…

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Sconcerti: “Serie A campionato fallito. All’Inter è mancata la concorrenza”

Exit mobile version