Home Notizie Lazio-Inter: la presunzione di Guida che ripete il disastro di tre anni...

Lazio-Inter: la presunzione di Guida che ripete il disastro di tre anni fa

2901
0
inter-lazio-disastro-arbitro-guida

E’ stato senza dubbio il protagonista assoluto del match tra Inter e Lazio. Stiamo parlando di Marco Guida, uno degli arbitri con il cartellino rosso più facile, ma anche uno degli arbitri più presuntuosi.

QUELLA VOGLIA MATTA DI COMPENSARE

Una partita intensa quella dell’Olimpico, in cui il direttore di gara ha preso decisioni assolutamente senza logica, soprattutto nel caso dell’espulsione di Stefano Sensi. Una sanzione che sa molto di compensazione e che il VAR avrebbe potuto cambiare. A proposito, dov’era il grande esperto del VAR Massimiliano Irrati? Alla fine, il signor Guida assegna quattro minuti di recupero. QUATTRO MINUTI? Pochi, pochissimi per quanto accaduto tra infortuni, sceneggiate, sostituzioni ed espulsioni. E questo dovrebbe essere uno dei migliori arbitri italiani?

 

View this post on Instagram

 

SEMPRE MEGLIO 🤡

A post shared by Veri Interisti (@veriinteristi) on

LE PAROLE DI MARELLI

“Il gesto di Immobile era chiaramente una condotta violenta. Sbagliato pensare che se non si concretizza non sia più violenta: in questo caso l’espulsione è corretta. Sono invece in disaccordo con la decisione di Guida e del VAR su Sensi. Io non vedo nessuna violenza nel suo gesto. E’ una reciproca scorrettezza. Il VAR quest’anno praticamente non esiste e questo non va bene, serve una via di mezzo”.

IL DISASTRO PRECEDENTE

L’arbitro Guida è già stato protagonista di una partita sempre fra Inter e Lazio. Un match giocato a San Siro che non è andato affatto bene. Era il 31 gennaio 2017, quarti di finale di Coppa Italia. Al 43esimo minuto manca un rigore per i nerazzurri. Fallo netto fallo di Marco Parolo (lo stesso Parolo protagonista di un fallo di mano anche nell’ultimo match) dubbio su Antonio Candreva. Un fallo impossibile da non vedere, visto che era lì davanti. Ma Guida con la sua presunzione fischia un rigore per la Lazio, con Joao Miranda (espulso in maniera discutibile) che sfiora Ciro Immobile. Il cartellino rosso manca a Wesley Hoedt, per un fallo su Mauro Icardi quando era già ammonito.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pagelle Lazio-Inter: Vidal ovunque, Lautaro bomber. Perisic incognita