LE PAGELLE – Young, che succede? Lukaku serata no, Skriniar tanta roba

0
84
Young-inter-contro-fifa

Le pagelle di Inter-Shakhtar: Barella l’ultimo a mollare, Young pasticcia, Perisic e Sanchez non cambiano il match. Lukaku sbatte sul portiere. Eriksen non si scopre oggi.

Handanovic 6 – Il primo tiro arriva dopo 40 minuti e la presa è sicura. Gli avversari lo mettono in condizione di non doversi impegnare più di tanto.
Skriniar 6,5 – Non rinuncia mai a scendere per aiutare, va al cross e pure al tiro, senza fortuna però. Taison non è un cliente semplice e il muro lo sa. Ancora una prestazione di spessore, solido dietro e intraprendente davanti dove ha tre occasioni da corner.
De Vrij 6 – Vicinissimo alla rete del vantaggio. Al centro della difesa deve più gestire che respingere gli attacchi delle punte ucraine. Il suo intervento su Salomon tiene l’Inter in vita fino al 90′.
Bastoni 6,5 – Dalla sinistra è lui a mettere i cross più pericolosi verso il centro. Fa bene in entrambe le fasi.
Hakimi 5,5 – Troppo timido, anche se in fascia viaggia sempre a gran velocità e mette alle corde il suo avversario. Prova spesso a infilarsi per vie centrali, manca però sui cross.
Barella 6 – Si inserisce a fari spenti e disegna un bel cross per Lautaro, ma l’argentino, purtroppo, colpisce la traversa. Per cattiveria agonistica è sempre tra i migliori. Si trova ovunque, anche con una caviglia in disordine.

Brozovic 5,5 – Palleggia molto, fatica però a trovare i corridoi giusti dove infilare palloni. Una deviazione gli sporca il tiro del sicuro vantaggio.

Gagliardini 4,5 – Si carica subito di un’ammonizione senza senso. In copertura non si fa trovare impreparato, davanti non si sente. Poca roba, e questo lo sappiamo già.

Young 5 – Deludente, e non è la prima volta. Il suo primo tempo è quasi un lungo sonno. Il secondo non tanto meglio. Perde una palla sanguinosa e rischia tanto.

Lukaku 5,5 – Serata no, questa volta male. Poco brillante rispetto alle ultime partite. Si ferma ancora una volta allo step precedente, promuove la sua forza a mezzo stampa ma quando c’è da essere decisivo spesso stecca. Respinge sulla linea un gol fatto di Sanchez, galleggiando in posizione di fuorigioco davanti a Trubin. Roba da evitare, specie in partite da dentro o fuori.
Lautaro 6,5 – Gira al volo un cross di Barella e spacca la traversa. Lavora nella fitta boscaglia della difesa ucraina, quando sbuca però è sempre pericoloso. In attacco è il migliore dell’Inter.
Conte 3 – Fallisce ancora una volta. Passare il gruppo di Champions è diventato un miraggio. Una squadra mediocre per un palcoscenico del genere, senza rabbia, senza qualità, solo quantità. Soliti cambi in ritardo, li conserverà per l’anno prossimo. C’era il timore del biscotto, lo inforna lui insieme ai suoi e alle sue incomprensibili idee.
Inter-Shakhtar le pagelle dei subentrati:
Perisic 5 – Conte lo fa entrare per sfruttare la sua freschezza. Quale freschezza? Rimpiange Young. Non incide, semplicemente perché non è adatto a ciò che gli si chiede.
Sanchez 6 – Sempre pericoloso. Entra e crea due palle gol, ovvero, due colpi di testa. Il secondo lo respinge Lukaku..
Eriksen 6 – Le sue qualità non le scopriamo oggi. Qualcuno prova a far credere che il giocatore sia un mediocre agli occhi del tifoso, ma è come negare l’evidenza. Pochi minuti a disposizione ma la voglia di provare a lasciare il segno c’è. Costringe Trupin alla deviazione sopra la traversa. Regala un pallone meraviglioso a Sanchez, ma purtroppo Lukaku..
D’Ambrosio s.v
Darmian s.v 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Conte: “Gestione dei cambi? Adesso fate tutti gli allenatori”