Lega-Dazn, Agresti attacca: “Se ne fregano dei tifosi e si lamentano pure”

0
37
agresti-lega-serie a - inter-nuove-regole-maglie-codacons-lega-campionato-responsabile-medico-decreto-crescita

Il giornalista Stefano Agresti attacca la Lega in un editoriale su calciomercato.com. Queste le sue parole:

“Ci stupisce lo stupore – scrive Agresti -. C’era davvero qualcuno che credeva di poter vedere le partite di Serie A su Dazn senza problemi? Come se l’Italia fosse un Paese tecnologicamente evoluto, anziché in competizione con il Terzo mondo. Eppure di ricerche e studi sul nostro livello di digitalizzazione in confronto al resto d’Europa ce ne sono tanti, e tutti danno la stessa risposta: siamo un disastro.

Quando ha dovuto scegliere a chi affidare l’esclusiva della Serie A per queste tre stagioni, la Lega aveva ovviamente in mano tutti i dati. Ma se ne è fregata, nonostante qualcuno – anche tra gli stessi presidenti – avesse sollevato la questione: non funzionerà niente. Solo che la maggioranza di loro si preoccupa solo di arraffare quanto più denaro possibile, senza avere rispetto per i tifosi, gli appassionati, gli amanti del calcio, coloro i quali, versando l’obolo mensile, permettono a questo traballante carrozzone di andare avanti. Paghino e non rompano le scatole, insomma. E se non vedono ciò per cui tirano fuori i soldi, pazienza.

E’ grottesco che adesso la Lega abbia in mente di chiedere conto a Dazn delle difficoltà di visione incontrate da molti, moltissimi utenti. Perché una scelta del genere presuppone che questa situazione fosse imprevista e imprevedibile, anziché ampiamente pronosticabile. Ma loro, i presidenti, credono sempre di essere più furbi degli altri: arraffare e lamentarsi, questa è la regola. Chiagni e fotti, direbbero a Napoli. O forse, stavolta, fotti e chiagni”.

calciomercato.com

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Repubblica – Inter-Genoa, la Lega Serie A chiederà conto a Dazn