Serie A, CorSera: “In Lega temono che la stagione possa essere già finita”

0
1036
lega-serie a - inter-nuove-regole-maglie-codacons-lega-campionato-responsabile-medico-decreto-crescita

L’emergenza Coronavirus ha costretto la Serie A a fermarsi e a prendere coscienza di quanto stesse accadendo in Italia. Sono giorni frenetici in Lega di serie a per i consiglieri federali, i quali sono al lavoro per rimettere in moto il sistema calcio italiano.

Il Corriere della Sera riporta come la Lega di Serie A “teme la resa, una preoccupazione che va di pari passo con l’emergenza, sempre più stringente, per il coronavirus. Il calcio scopre paure e fragilità, un gigante con i piedi d’argilla. L’incertezza sui tempi della ripresa agonistica scatena l’ansia. In via Rosellini temono che la stagione possa essere già finita. Il pessimismo dilaga. Se lo sono detti i protagonisti della Confindustria del pallone nell’assemblea informale di ieri”.

Il quotidiano aggiunge che “gli scenari sono cupi. Nel corso della conference call molte società hanno avanzato la proposta di sospendere gli stipendi del mese di marzo, un primo provvedimento per fronteggiare la crisi. Lotito voleva andare anche oltre, ma è rimasto isolato. Alla fine dell’assemblea i club hanno preso contatto con l’Assocalciatori per affrontare la questione. È stato solo un primo e interlocutorio briefing. Le società avrebbero dato mandato al presidente Dal Pino di approfondire i discorsi con Tommasi, presidente dell’Aic e con il suo vice Calcagno, coinvolgendo anche il presidente federale Gravina. Il sindacato dei calciatori è pronto al dialogo, ma senza fretta perché prima bisogna capire cosa succederà. Se si ripartirà e quando succederà. O se, purtroppo, il virus ci costringerà alla resa”.

corriere.it