L’Equipe accusa Hakimi di scarso rendimento: “All’Inter un altro giocatore”

L’Equipe indaga sulla flessione di Achraf Hakimi l’esterno di difesa ex Inter che in estate è passato al Psg per 60 milioni di euro. Il quotidiano francese scrive che dopo un grande inizio (3 gol e 2 assist) la curva di rendimento del marocchino è in netto calo. Rapidamente l’ex esterno nerazzurro è apparso meno preciso, meno ispirato. Ecco cosa scrive L’Equipe:

“La sua intesa con Di Maria lascia a desiderare. Hakimi, poco a suo agio nelle situazioni in inferiorità numerica, ha mostrato le sue carenze nell’uno contro uno e nella gestione dei centrali, con piazzamenti discutibili e cali di concentrazione. In una difesa a quattro a cui non è abituato, ad Hakimi mancano troppi punti di riferimento. Va meglio col 3-5-2, ovviamente. All’Inter lo ricordiamo molto bene – si legge -. Achraf è un giocatore con un forte equilibrio mentale. Che ha superato il periodo di adattamento a Parigi. Però le critiche non hanno presa su di lui. E’ sempre stato abituato a una struttura ben definita nelle sue precedenti squadre, ovvero, Borussia Dortmund e Inter, e inizierebbe a interrogarsi sulla tattica messa in campo dal suo allenatore. Una strada da esplorare forse più a fondo per Pochettino, visto che la sua difesa è apparsa fragile sin dall’inizio della stagione”.

Il quotidiano sportivo francese ha spiegato che il 23enne ha concluso le partite infastidito dal collettivo con meno punti di riferimento. Esempio tipico: la partita contro l’Olympique Marsiglia, dove è stato addirittura escluso. Dopo questo incontro, è rimasto stupito in privato per la poca compattezza del blocco e per l’eccessiva esposizione dei difensori.

L’Equipe

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Perisic: “Ecco in cosa sono migliorato di più. Futuro? Tra un paio di settimane ci incontreremo”

ARTICOLI CORRELATI
- Advertisment -