L’Inter risponde allo Sporting: “Parole inaccettabili e prive di fondamento”

0
81
sporting-joao-mario-inter-benfica

È guerra tra Inter e Sporting Lisbona riguardo al trasferimento di Joao Mario al Benfica. Il centrocampista si è legato alle Aquile dopo aver rescisso consensualmente il proprio contratto con i nerazzurri, ma il suo ex club ha ritenuto questa mossa un espediente per aggirare una precedente clausola di non cessione ad altri club portoghesi e ha minacciato cause legali. L’Inter ha risposto a tono, parlando di dichiarazioni inaccettabili e prive di fondamento e annunciando di essere pronta a tutelarsi.

La scorsa stagione Joao Mario aveva giocato in prestito allo Sporting Lisbona, che a fine stagione ha provato a riscattarlo. L’Inter aveva chiesto 7,5 milioni di euro, cifra che avrebbe evitato minusvalenze nel bilancio, ma l’offerta non ha superato i 3 milioni di euro fissi più due milioni di bonus legato ai gol segnati. Di qui l’inserimento del Benfica nella trattativa con cui però, allo stesso modo, non c’è stato accordo sulla cifra da corrispondere ai nerazzurri. Alla fine il centrocampista ha rescisso con l’Inter e ha potuto firmare a costo zero con il Benfica.

In tutto questo va inserita una variabile in più: nel contratto di cessione all’Inter stipulato l’estate 2016, lo Sporting Lisbona aveva fatto inserire una clausola che vietava la vendita futura del giocatore ad altri club portoghesi, a meno che l’Inter non versasse nelle casse societarie altri 30 milioni. Per questo ora i Leoni vogliono vederci chiaro, credono che con la rescissione del contratto si sia voluta aggirare quella clausola e promettono battaglia legale per far valere i propri diritti.

Secondo O Jogo, inoltre, l’agente di Joao Mario, Federico Pastorello, aveva una pendenza di circa 4 milioni di euro con l’Inter. Pendenza che il procuratore avrebbe promesso di annullare per facilitare la rescissione dell’anno residuo di contratto che Joao Mario aveva con i nerazzurri in modo da lasciarlo libero di andare al Benfica.

LA RISPOSTA DELL’INTER

Secca la risposta dei nerazzurri: “FC Internazionale Milano ha preso conoscenza di quanto ha affermato agli organi di stampa lo Sporting Lisbona. Si tratta di dichiarazioni inaccettabili, gravissime e soprattutto prive di fondamento. La Società tutelerà la propria immagine e reputazione nelle sedi opportune”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Joao Mario, lo Sporting attacca l’Inter: “Violata una clausola”