Lukaku: “In Italia c’è solo l’Inter. Con Adriano avrei fatto 70 gol a stagione”

0
292
romelu-lukaku-inter-gol-derby-borussia

Romelu Lukaku vestendo la maglia dell’Inter ha realizzato un sogno: giocare con gli stessi colori di uno dei suoi idoli, ovvero Adriano. L’Imperatore è stato uno delle icone del belga, come ha raccontato lui stesso in una diretta Instagram con il brasiliano sui canali ufficiali dell’Inter: “Per me – esordisce Lukaku -, è un sogno poter parlare con Adriano, era il mio idolo da bambino. Ha fatto grandi cose, sia con l’Inter che con la Nazionale brasiliana”. 

L’esordio a San Siro: “Mi sono guardato intorno, ho ripensato a quando ammiravo Ronaldo il Fenomeno e Adriano giocare al Meazza. Per me è stata un’emozione incredibile”.

Lukaku parla di Adriano: “Quando ero piccolo, mio padre non aveva i soldi per comprare la televisione. Ho visto tutti i suoi gol su YouTubeIo e lui insieme all’Inter? Faremmo 70 gol ogni stagione. Io penso di essere molto simile a lui: faccio gol, ma aiuto molto anche la squadra. Spero di fare ciò che ha fatto lui con la maglia nerazzurra”.

In Italia c’è solo l’Inter: “Qui le cose vanno molto bene. Quando ho avuto l’opportunità di venire in Italia, non ho mai pensato a nessun’altra squadra. La prima finale europea che ho visto è stata quella di Coppa Uefa nel 1998: che partita di Ronaldo… Ho sempre pensato: “Se dovessi giocare in Italia, andrei all’Inter”. Per noi attaccanti è bello giocare nel campionato italiano. Certo, bisogna un pochino ambientarsi all’inizio, perché è un torneo molto tattico”.​​​​​

Il primo anno in Italia: “Conte e il suo staff mi hanno aiutato molto. Per me, dopo la situazione in Inghilterra, era molto importante stare in una squadra dove mi aiutassero molto. Qui si trova bene tutta la mia famiglia”.

Adriano ha anche risposto a Lukaku, promettendogli di andarlo a trovare ad Appiano: “Prometto di venirti a trovare, sei un grande giocatore, hai preso il mio posto, sono felice per te e anche per l’Inter”.