L’urlo di Lukaku a Sanchez: “Devi camminare, dove corri?”. Conte approva

0
248
derby-condò-lukaku-sanchez-inter
Getty Images

Simpatico episodio nel finale della partita Champions League Borussia MonchengladbachInter. Romelu Lukaku, in uno dei corner a fine partita, è andato ad urlare ad Alexis Sanchez di non correre a battere l’angolo: “Devi camminare, dove corri? Piano, cammina…”, gli ha detto per guadagnare tempo in pieno recupero. Antonio Conte gli ha detto immediatamente di aver fatto bene.

LE PAROLE DI LUKAKU A SKY

“Io anima della squadra? Sono solo uno dei 25 giocatori, io voglio solo dare tutto per far vincere alla squadra. Sono al mio secondo anno all’Inter, sono contento di giocare con questi ragazzi perché da quando sono qui, nell’ultimo anno e mezzo, ho giocato il mio miglior calcio. Stiamo crescendo, però sul 3-1 questa partita deve essere chiusa. Loro avevano segnato e siamo stati fortunati che sia stato fuorigioco. Siamo una squadra che deve ancora crescere, anche io. Speriamo che questa vittoria di oggi dia una spinta per il futuro. Ero arrabbiato perché in quel momento eravamo due contro due. Nei primi 40’ siamo usciti veramente facile, poi quando abbiamo attaccato di più abbiamo subito. Dobbiamo imparare da questi momenti”.

LE PAROLE DI CONTE A SKY

“Se non sei una squadra sotto tutti i punti di vista, non vieni qui e vinci contro il Borussia, che è in un ottimo momento di forma. Se non sei squadra a livello tattico, di determinazione non fai una partita importante come questa, vinta in maniera strameritata. Potevamo evitare sofferenze inutili, ma siamo vivi e questa è la cosa più importante. Complimenti ai ragazzi. Abbiamo vinto contro la squadra più in forma del nostro girone. Lukaku ha ragione sia sull’occasione di Sanchez sul corner  sia quando chiede ai ragazzi una crescita di responsabilità da parte di tutti. Solo così possiamo crescere come squadra e puntare a qualcosa di ambizioso. Stiamo facendo un percorso, però partite come questa testimoniano che la squadra c’è e che c’è unità d’intenti. Vogliamo rendere orgogliosi i nostri tifosi”.

Sky Sport