Mancini: “Che giocatore Sensi! Mi piace tantissimo. Spero che stia bene”

0
647
Mancini-Sensi-Italia

In occasione della conferenza stampa di fine anno, è intervenuto il ct della nazionale italiana ed ex allenatore dell’Inter Roberto Mancini, che ha toccato vari temi. Queste le sue parole:  “Possiamo giocarcela quasi alla pari con tutti, ma abbiamo ancora ampi margini di miglioramento. La partita più importante del 2020 quella contro l’Olanda, dove peraltro ha debuttato un giocatore che mi ha sorpreso come Locatelli. Allargare la rosa da 23 a 26-27 sarebbe positivo, aiuterebbe a fare le convocazioni. Aumentare i cambi da 3 a 5 è stato un primo passo. Giovani? La speranza è di trovarne sempre di più, magari pronti per il futuro e non per adesso – ha proseguito Mancini – Da parte loro mi aspetto dei miglioramenti e che facciano esperienza in vista dell’Europeo. Sarebbe fantastico avere un futuro Paolo Rossi”.

Mancini ha quindi parlato del campionato di Serie A, facendo un bilancio delle prime tredici giornate e soffermandosi su un paio di giocatori in particolare: “Tra le squadre che mi hanno impressionato dico il Verona e il Sassuolo, mentre tra i club minori lo Spezia. Quest’anno il campionato è molto bello, con tante squadre in pochi punti. Il Milan sta facendo molto bene, ma anche il Napoli e la Roma, mentre la Lazio s sta riprendendo. La Juventus resta la più forte, ma l’Inter non è molto distante. Scamacca può diventare un grande attaccante, anche Lovato può crescere molto. Sensi? A me piace tantissimo per le qualità che ha, ha dato tanto in questo senso. E’ un giocatore fantastico e sono felice per il suo recupero, mi auguro che stia bene. Belotti è un lottatore e riesce a rendere sempre e comunque. Spero che il Torino si riprenda. Immobile sta segnando gol fantastici, speriamo ne conservi qualcuno per l’Europeo. Chiellini recupererà sicuramente, anche Zaniolo ha ottime possibilità”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Italiano: “Concesso poco all’Inter. Handanovic? Sono cose che capitano”