Marelli: “Manganiello non mi è piaciuto. C’era un rigore per l’Inter”

0
37
inter-verona-lautaro-rigore-negato-marelli

L’episodio del rigore richiesto dall’Inter per il fallo su Lautaro Martinez è al centro dell’intervento di Luca Marelli sul suo canale Youtube. L’ex arbitro comasco, che aveva già detto la sua in diretta come talent arbitrale su Dazn, dice in merito alla direzione di gara di Verona-Inter: “Manganiello non mi è piaciuto molto, ha saltato un’ammonizione dopo 12′. Al 32′ fallo di Zaccagni su Barella che a gioco ripreso va testa a testa con Ceccherini. L’arbitro richiama entrambi ma questa scena non mi è piaciuta. Se due giocatori vengono a contatto e nessuno dei due si sposta vanno ammoniti entrambi. E’ l’errore più grave della gara secondo me”.

C’è poi l’episodio del gol annullato ai nerazzurri: “Al 38′ testa di Perisic e gol giustamente annullato per la carica di Lautaro sul portiere, carica irregolare perché non c’è contesa sul pallone ed è tesa solo a non far prendere il pallone al portiere”.

Sull’episodio del rigore negato a Lautaro Marelli dice: “Il Var non può intervenire anche se molti non conoscono quando può o no intervenire il Var. Manganiello non ha visto il fallo perché era coperto. Lautaro non cerca il contatto per cui è un fallo da rigore, il contatto è irregolare ma il Var non può dire nulla. L’intensità di questo contatto è nella soggettività assoluta dell’arbitro. Lo abbiamo visto anche agli Europei: in quel caso c’è stato un coro di apprezzamenti, nel campionato italiano invece viene visto come uno scandalo. Io non voglio essere la cassazione, vi dico quel che vedo e le regole che ci sono”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Sky – Il Sassuolo interrompe le trattative per Raspadori alla Juve: il giocatore..