Home Interviste Marotta: “Conte un maestro. Mercato? Il centrocampo va puntellato”

Marotta: “Conte un maestro. Mercato? Il centrocampo va puntellato”

275
0
marotta-inter-conte-mercato

Giuseppe Marotta, amministratore delegato dell’Inter, ha rilasciato qualche commento ai microfoni di SkySport dopo il premio oggi a Reggio Calabria:  “Una vittoria sofferta - dice Marotta -, ma credo altrettanto meritata. E questo non fa altro che confermare il carattere e la personalità del suo allenatore, Antonio Conte. E’ una squadra di Conte, non mi meraviglio. So che nei momenti di difficoltà si riesce non solo a fare bella figura, ma anche a portare a casa risultati importanti. Ci vuole fatica, passione, motivazione, ma in questo Antonio è un grande maestro. Lotta con la Juventus? Noi non vogliamo guardare gli altri, ma in casa nostra, cercando di migliorare e avere sempre più determinazione. Devo dire che i risultati ci stanno dando ragione e dunque viene premiato il lavoro che stiamo facendo da luglio“.

La parola scudetto è bandita?

"Non è il traguardo di quest'anno. Il nostro ciclo è iniziato per riportare l'Inter in alto come il blasone richiede, però è un processo graduale. Quest'anno è un momento di partenza in cui ci sono cose che possono essere migliorate. E lo faremo. Ma tutto deve avvenire con tranquillità senza pressione, sapendo comunque che la maglia dell'Inter è una maglia pesante".

Gli infortuni. 

"Normali le difficoltà in un momento di compressione di impegni e con qualche defezione. Legittimo lo stato di apprensione del tecnico. Ma c'è anche la consapevolezza di affrontare il mercato di gennaio guardando cosa contiene. Il centrocampo va puntellato meglio perché ci sono rischi di defezione".

La Champions. 

"Tolto il Barça, anche Dortmund e Slavia Praga sono squadre ostiche, che non regalano nulla. Ci sono ancora diverse partite a disposizione, da affrontare con lo stesso spirito con cui abbiamo affrontato il Borussia a San Siro. Giocando in quel modo, possiamo superare il turno".

SkySport