Home Calciomercato Mercato Inter,settimana chiave. Sul tavolo l’affare Icardi e Barella-Dzeko

Mercato Inter,settimana chiave. Sul tavolo l’affare Icardi e Barella-Dzeko

1126
0
mercato-marotta-inter-ordine

Sono giorni caldi per il mercato della nuova Inter. Da domani tornano sul tavolo i nomi di Icardi, Barella e Dzeko. Innanzitutto la dirigenza nerazzurra, con Marotta e Ausilio in testa, proverà a risolvere la questione Maurito incontrando Wanda Nara – lo conferma La Gazzetta dello Sport

“Ogni giorno per il vertice è buono, l’Inter ha fretta perché vorrebbe cedere l’argentino prima dell’inizio del ritiro di Lugano, l’8 luglio. Icardi non rientra nei piani di Conte, che preferirebbe cominciare la stagione senza la sua ingombrante presenza nello spogliatoio: a Wanda e Mauro, che hanno sempre detto di volere restare a Milano, l’Inter comunicherà ufficialmente la volontà di separarsispiega la rosea. Ma dove finirà l’ex capitano? La Juventus resta la soluzione più percorribile, sia perché a Icardi il bianconero piace (e anche i campioni d’Italia lo hanno sempre stimato) sia perché nell’affare può entrare Paulo Dybala, molto gradito a Conte”.

MERCATO IN ENTRATA – “Ma l’Inter deve muoversi anche in entrata. Il primo nome in agenda è quello di Nicolò Barella: domani in Lega, a Milano, Beppe Marotta vedrà il presidente del Cagliari Tommaso Giulini e di sicuro si parlerà del 22 enne centrocampista. La situazione qui è chiara: il club sardo parte da una valutazione di 50 milioni, i nerazzurri vogliono chiudere a 30 più una contropartita tecnica. Al Cagliari piacciono Dimarco e Bastoni (entrambi di rientro dal prestito dal Parma), ma anche Eder, ora allo Jiangsu, l’altro club di Suning. Poi c’è Edin Dzeko: al di là di quello che succederà a Icardi, il bosniaco diventerà il nuovo centravanti dell’Inter. Da tempo Edin ha dato l’ok all’operazione, ora serve l’accelerata con la Roma dopo i primi contatti: i giallorossi partono da una quotazione di 20 milioni, Marotta e Ausilio non intendono andare oltre 12-13. Anche qui sarà decisiva la scelta della controparte tecnica. E i prossimi giorni saranno fondamentali”.

Fonte – La Gazzetta dello Sport