Mercato – Italiani, giovani e forti. Marotta prepara la nuova Inter.

0
163
castrovilli-tonali-marotta-inter-calciomercato-conte
L’Inter di Antonio Conte nella prossima sessione di mercato (estiva o autunnale che sia) potrebbe mettere le mani su almeno uno dei ragazzi terribili del ct Mancini destinati prima o dopo a cambiare di casacca. Come riporta la Repubblica nel suo editoriale online, si tratta di Sandro Tonali del Brescia, per cui sono in fila mezza Europa, Gaetano Castrovilli della Fiorentina, che piace molto a Conte come all’amministratore delegato Giuseppe Marotta, e Federico Chiesa, sempre della Viola, che secondo l’ex premier Matteo Renziè già un giocatore dell’Inter“. La verità è che per aggiudicarsi ciascuno dei tre fortissimi giovani italiani ci sarà da battagliare. Anzitutto con la Juve, in una riedizione dei duelli della scorsa estate per aggiudicarsi il cartellino di Romelu Lukaku.

PRESTITI IN ENTRATA

In un mercato sempre più impostato sulla formula del prestito, in entrata e in uscita, a determinare la rosa dell’Inter del futuro – spiega il quotidiano -, sarà anche l’incastro del gioco dei riscatti e delle proroghe. Pensando ai giocatori arrivati alla Pinetina con un contratto a tempo, è probabile che si fermerà a Milano Ashley Young, esterno ex Manchester United. Sembra invece destinato a tornare allo United Alexis Sanchez, la cui stagione è stata minata da un lungo infortunio. Si avviano ad essere riscattati, Nicolò Barella, arrivato dal Cagliari, e Stefano Sensi dal Sassuolo, a cui l’Inter è intenzionata a rinnovare la fiducia nonostante i troppi infortuni. Se non dovesse riscattarlo subito, potrebbe intanto chiedere al Sassuolo un altro anno di prestito.

PRESTITI IN USCITA

Ci sono poi i giocatori che l’Inter ha prestato ad altri club. È probabile che Radja Nainggolan, oggi al Cagliari, sarà ceduto alla Fiorentina, che lo ha messo nel mirino da tempo. Joao Mario dovrebbe fermarsi a Mosca, dove col Lokomotiv ha trovato lo spazio che a Milano gli mancava. Ma i russi chiedono uno sconto sul suo cartellino. Lo stesso fa il Bayern Monaco per Ivan Perisic: i tedeschi sono pronti al riscatto, ma a 15 milioni anziché i 20 pattuiti la scorsa estate. Resta poi da sciogliere il rebus Mauro Icardi. La moglie e agente Wanda Nara, intenzionata a portare il marito alla Juventus (o al limite al Milan), sostiene che le sorti del giocatore oggi in prestito al Paris Saint Germain dipendano da lui soltanto. Marotta ripete invece che decisiva sarà la volontà dello stesso Psg, che nel caso avrebbe tutto il diritto di riscattare il cartellino dell’argentino e poi cederlo a chi ritiene. Con ragionevolezza, intanto, il dirigente parigino Leonardo ha garantito a Maurito libertà di scelta: faccia quello che vuole, purché si decida. La risposta dell’attaccante e della moglie ancora si attende.

KUMBULLA IN NERAZZURRO

Un giocatore, voluto da Conte, che con ogni probabilità tornerà alla Pinetina a prestito concluso, per poi ripartire o per fermarsi, è Valentino Lazaro, ora al Newcastle. Quanto al rinnovo di contratti in scadenza o quasi, viene dato pressoché per fatto il prolungamento del rapporto fra l’Inter e il terzino Danilo D’Ambrosio. Marotta prepara a salutare Asamoah, che piace ai turchi del Fenerbace, e fra i nuovi probabili arrivi si segnala Kumbulla dall’Hellas Verona. Il ventenne nazionale albanese, nato a Peschiera del Garda, è già virtualmente un giocatore dell’Inter. Da definire il prezzo: i veronesi chiedono una ventina di milioni. I nerazzurri, che con il club di Maurizio Setti hanno già chiuso gli affari Salcedo e Dimarco, sperano in uno sconto. Altro difensore che potrebbe arrivare ad Appiano Gentile, con la benedizione del suo amico Romelu Lukaku, è il belga Jan Vertonghen del Tottenham.
la Repubblica