Moggi: “Flop Italia? Colpa della farsa Calciopoli”

0
59
giraudo-galliani-moggi-juve-milan

“La crisi del calcio italiano ha inizio con la farsa Calciopoli nel 2006. E’ stata distrutta la Juventus, da sempre guida del calcio italiano e della Nazionale in particolare, e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Siamo passati da un mondiale vinto, a due mondiali dove siamo usciti al primo turno e a due dove non ci siamo nemmeno qualificati”. Per Luciano Moggi in ogni fallimento del calcio in Italia c’entra sempre Calciopoli. Anche dopo ben 16 anni, all’ex dirigente juventino non passa. La frustrazione è enorme per lui e così trova una scusa per giustificare una sconfitta vergognosa contro una Nazionale tutto tranne che fortissima.

Moggi lo dice ai microfoni di Adnkronos senza un minimo di pudore, la butta senza senso, senza basi, per lui basta che si parli di Calciopoli e nient’altro, né di scelte sbagliate né di una Nazionale in difficoltà da sempre nonostante la vittoria dell’Europeo. Moggi è abituato così, è abituato a negare l’evidenza aggiungendo: “Fino al 2006 il calcio e la nazionale italiana era un modello vincente con tanti bianconeri in campo come dimostra la finale della Coppa del Mondo 2006 a Berlino in cui 5 azzurri e 4 ‘Bleus’ erano della Juventus. In Italia purtroppo siamo fatti così: quando una cosa funziona la vogliamo distruggere e ora ne paghiamo le conseguenze”, conclude Moggi.

Adnkronos

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

La Juve nasconde le carte sugli stipendi, indagine della procura di…