Moratti: “Mai mandato a quel paese un tecnico juventino. Ritorno all’Inter? Non voglio disturbare Suning”

0
3486
facchetti-moratti-inter-dona-un-milione-di-euro-lombardia-coronavirus-bellugi

L’ex presidente della Beneamata Massimo Moratti interviene a gamba tesa sulle polemiche per lo scambio di gestacci e insulti tra il tecnico dell’Inter Antonio Conte e il presidente bianconero Andrea Agnelli in Juve-Inter di Coppa Italia. L’ex patron nerazzurro commenta così la vicenda in un’intervista concessa a Radio Kiss Kiss Napoli:

“E’ una vecchia ruggine che salta fuori. Non è stata apprezzabile, ma comunque può capitare. Senza pubblico, poi, la cosa si nota ancora di più. Io personalmente, non ho mai mandato a quel paese un allenatore della Juventus”.

Conte-Agnelli, Adani durissimo: “Fatto proprio schifo”

Moratti poi esclude la possibilità di un ritorno alla guida dell’Inter: “Ritornare? No, non credo. Non sono pronto a tornare. Se me lo chiedessero, non disturberei i cinesi”.

L’ex numero uno dell’Inter dice la sua anche sul possibile esonero di Gattuso da parte del Napoli: “Per un presidente, valutare un esonero è difficile da ogni punto di vista, sia umano che professionale. Fino a pochi giorni prima si parla di progetti, poi si cambia visione. Gattuso? Non conosco i rapporti tra lui e De Laurentiis. Ma nutro simpatia, umanamente, per Rino. Dipende tutto dal rapporto, poi, tra l’allenatore e la squadra”.

Radio Kiss Kiss Napoli

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Sabatini senza filtri: “Nainggolan? Un poco di buono, un vero bugiardo”

 

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Veri Interisti (@veriinteristi)