Moratti: “Zhang vuole mantenere l’Inter, ma per quanto tempo? Conte? Mancanza di attaccamento”

0
24
moratti-massimo

Massimo Moratti ha rilasciato un’intervista da Peter Gomez, giornalista de Il Fatto Quotidiano. Queste le sue parole: “Mio padre? Stava comprando Pelé. Ma poi c’è stata una protesta dei tifosi ed è finita la trattativa. Papà non ci ha mai parlato di soldi, penso che avesse fiducia nella vita e in se stesso che non l’ho mai visto fare progetti sui soldi. Noi all’Inter abbiamo vissuto un periodo stupendo. Soldi? Non ha perso tanto quanto è successo successivamente con me (sorride ndr). La bellezza di questa persona stava in queste cose, si dispiacque con noi figli”. 

ZHANG

“Preoccupato? C’è per forza preoccupazione. Sono riusciti a fare una squadra fortissima che ha vinto il campionato, poi deve essere successo qualcosa di grave in Cina. Steven sta tentando di mantenere l’Inter, ma la domanda è: per quanto tempo?”.

AZIONARIATO POPOLARE

“Io penso che ci siano tanti tifosi interisti, tanti anche ricchissimi, ma la cosa più difficile è mettere tanti soldi. Iniziative di questo genere ci sono anche all’estero, tipo in Germania e in Spagna ma hanno origine politica come per il Barcellona. Le cifre di cui l’Inter ha bisogno non sono facili da raggiungere, è un atto di volontà certamente bello”. 

SUPERLEAGUE

“Sarebbe una via d’uscita per poche squadre, di base viene accettata relativamente. Non capisco come mai l’abbiano risolta così negativamente dopo averne parlato per così tanto tempo: questo è stato l’errore più grave. Adesso è difficile anche riproporre questo progetto”.

CONTE

“E’ stata una mancanza di sfida, ma anche di attaccamento di base. Lui è un professionista serissimo ed ha fatto benissimo, ma alla base della sua scelta c’è stata mancanza di attaccamento. Non vogliamo pretendere, ma un minimo…”, ha detto Moratti.

Il Fatto Quotidiano

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Cottarelli: “Soldi freschi per rafforzare l’Inter. Grato a Suning ma ora vogliamo andare avanti”