Mourinho: “Rosso a Zaniolo? Lautaro o Chiellini non sarebbero stati espulsi”

0
65
mourinho-conferenza

In conferenza stampa, dopo Roma-Genoa, José Mourinho è tornato sull’episodio del gol annullato a Nicolò Zaniolo ma anche sulla conseguente espulsione del giocatore della squadra giallorossa, che nell’azione successiva ha detto qualcosa all’arbitro Abisso, che l’ha immediatamente espulso. A Mou è stato chiesto se avesse parlato con Zaniolo, visto che la reazione del ragazzo è stata piuttosto scomposta. Queste le sue parole:

“Nella mia opinione ha sbagliato l’arbitro. Tu pensi che se Zaniolo giocasse nell’Inter, nella Juventus o nel Milan si sarebbe verificata la stessa situazione? Non gli fischiano un rigore per tutta la stagione, non fischiano mai fallo su di lui, succede in tutte le partite, e appena apre la bocca viene ammonito. Nicolò ha già 7-8 cartellini gialli e 2 rossi. Parliamo di Zaniolo, un creativo. Zaniolo oggi è stato espulso perché ha detto al signor Abisso, per tre volte, “che ca**o fischi?”. Non lo ha insultato. Ho chiesto all’arbitro perché lo avesse espulso, lui mi ha detto che gli ha detto per 3 volte “che ca**o fischi?”. Non gli ha detto di andare a quel paese. Se facessi l’arbitro, dopo un gol festeggiato al 90′, dopo la frustrazione del gol annullato, capirei. Se il calciatore venisse da me a dirmi una cosa del genere, mi limiterei al giallo.O pensa che quel rosso lì, per fare un esempio, lo prende Lautaro Martinez a San Siro? O Chiellini nello stadio della Juventus? O Zlatan a San Siro?”, ha detto Mourinho.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Nainggolan: “Falso l’audio rubato? Tutto vero, all’Inter non ero a mio agio”