Home Notizie Pagelle Lazio-Inter: Vidal ovunque, Lautaro bomber. Perisic incognita

Pagelle Lazio-Inter: Vidal ovunque, Lautaro bomber. Perisic incognita

931
0
mercato-perisic-inter-pagelle

Lazio-Inter 1-1: le pagelle dei nerazzurri. 

HANDANOVIC 5,5 – Si fa trovare pronto al primo tiro di Luis Alberto, forte ma centrale. Beffato dal colpo di testa di Milinkovic-Savic, che gioca di rimbalzo. Poteva sicuramente fare di più.

SKRINIAR 6 – In sostegno all’azione non ha il piede di Kolarov, ma offre sostanza alla retroguardia. Quando può prova a spingersi in avanti, concedendosi anche qualche uscita in eleganza.

DE VRIJ 7 – Ogni suo tocco di palla è accompagnato da fischi e insulti dei mille tifosi presenti all’Olimpico. Non si lascia intimidire. Interventi sempre puntuali. Controlla la linea difensiva con la classica sicurezza.

BASTONI 6,5 – Cresce sempre di più in sicurezza e tranquillità. In avvio di gara sbaglia il primo passaggio, poi trova più convinzione. Salva sul destro di Luis Alberto.

HAKIMI 6 – Non straripante come nelle precedenti due uscite, ma i suoi spunti sono sempre velenosi. Prova anche la conclusione, stavolta senza fortuna.

BARELLA 6 – Conte lo schiera dietro le punte ma non è il suo ruolo e si vede palesemente. Cerca spesso la giocata verso le punte e risulta prezioso nelle seconde palle. Torna in mediana dopo l’ingresso in campo di Sensi.

GAGLIARDINI 6 – Chiamiamolo “L’equilibratore di Antonio Conte”. Bada alla sostanza ma non è sempre sul pezzo. Prova a trovare verticalità quando si presenta il corridoio libero. Non sempre è dentro la partita.

VIDAL 7 – Legge tutto in anticipo e con quella testa intercetta decine di contrattacchi avversari. Provoca anche l’espulsione di Immobile. Fa da diga e aiuta in entrambe le fasi, limitando Luis Alberto.

PERISIC 5 – Gravi responsabilità sul pareggio biancoceleste, quando si addormenta in marcatura su Milinkovic-Savic, non uno qualunque. Milano, l’Inter e il 3-5-2 di Conte non fanno per lui.

LUKAKU 5 – Fa salire la squadra lavorando spalle alla porta, ma sembra più nervoso del solito. Il primo e l’unico tentativo verso la porta laziale arriva solo a inizio ripresa. Insomma.

LAUTARO 7 – Prova una girata ad altissimo coefficiente di difficoltà ma il pallone finisce di lato. Sfrutta un rimpallo fortunato in area di rigore e brucia Strakosha per il vantaggio nerazzurro, girandosi in un fazzoletto e colpendo in una frazione di secondo. Da lì in poi entra nel vivo del gioco e sfiora la doppietta.

Lazio-Inter 1-1: le pagelle dei subentrati.

D’AMBROSIO 5 – Entra e non combina nulla.

SENSI 5 – Conte lo posiziona dietro le punte con il compito di aumentare la fantasia. Ingenuo, perché cade nella provocazione di Patric e si becca un rosso.

YOUNG 5,5 – Come D’Ambrosio: entra e non combina nulla. Anzi, si becca un giallo.

BROZOVIC 6 – Partecipe nel pressing, tenta di far valere la sua freschezza. Colpisce un palo.

SANCHEZ S.V

CONTE 5,5 – Con la Lazio in 10 e senza punte, insiste con la difesa a tre. Un atto di eccessiva prudenza. Toglie troppo in fretta Vidal dal rettangolo di gioco.