Pagliuca: “Inter, se vuoi vincere lo scudetto devi tenere Lautaro”

0
114
pagliuca-inter-non-vendere-lautaro

Ai microfoni di CalcioNews24 è intervenuto l’ex portiere nerazzurro Gianluca Pagliuca. L’ex portiere ha parlato dell’emergenza Coronavirus, della ripresa del campionato e della situazione generale della Serie A. Pagliuca ha anche approfondito i temi legati all’Inter, come la questione mercato di Lautaro Martinez, ma anche di Antonio Conte in nerazzurro.

Per la ripresa del campionato Pagliuca ha detto: “Secondo me non ha senso, anche se ovviamente ci sono interessi economici e di vario genere in ballo. Mettere a repentaglio la salute degli addetti ai lavori per finire una stagione già compromessa… Tanto vale chiudere qua e riprendere a settembre normalmente, concentrandosi sulla prossima stagione e a fare bene agli Europei. Naturalmente eviterei le retrocessioni e farei una Serie A a 22 squadre l’anno prossimo: non sarebbe neanche giusto penalizzare così tanto il Benevento, quella che a parer mio ne uscirebbe peggio da questa situazione, dato che ha 20 punti di distacco dalla seconda”.

“Lautaro? Se l’Inter vuole vincere e provare a fare un campionato per strappare lo Scudetto alla Juventus o alla Lazio, Lautaro è un giocatore determinante e deve rimaneredice l’ex portiere -. Può fare cassa e prendere un altro forte come lui, ma è sempre un rischio. Quando l’ho visto qui a Bologna mi ha fatto un grandissima impressione: piccolino, ma forte forte. Se arrivasse un’offerta irrinunciabile si può anche prendere in considerazione l’idea, ma bisogna pensarci non una, ma tante volte”.

Invece su Conte all’Inter, Pagliuca conclude così: “Conte ha avuto una grandissimo impatto, è entrato in maniera forte e decisa come deve fare un grande allenatore. Io Nainggolan l’avrei tenuto, è uno di quei giocatori che metterei in campo sempre, invece su calciatori come Perisic e Icardi che sono partiti sono d’accordo. Non li ha voluti e ha avuto ragione lui, sono arrivati campioni come Lukaku e altri giocatori che hanno fatto ottime cose”.