Passerella all’Inter campione, rivolta tifosi Juve: “Non vi permettete a fare una cosa simile”

0
47
passerella-inter

Molto netta la posizione dei tifosi della Juve: il ‘pasillo‘ d’onore, la passerella che si tributa alla squadra più forte, torna di stretta attualità dopo l’omaggio della Sampdoria all’Inter nella partita della settimana scorsa. I blucerchiati lo fecero su suggerimento di Claudio Ranieri che, memore della sua esperienza al Leicester e dell’applauso ricevuto in occasione della vittoria storica in Premier League, da uomo di sport, ha ritenuto normale quel gesto di grande fairplay. Perché non avrebbe dovuto farlo? E la scelta non è passata inosservata. Infatti, nel 2007, nonostante la rivalità storica con il Milan, i nerazzurri – compresi Ibrahimovic e Balotelli che allora giocavano sull’altra sponda di San Siro – resero onore ai rossoneri che avevano vinto il Mondiale per Club nel derby giocato il 23 dicembre.

LA RIVOLTA DEI BIANCONERI

“Ricordino il 2006 e pensino a cosa fare”. “Lo ‘scudetto di cartone’ e le conseguenze di Calciopoli sono una ferita ancora aperta. E quando nel 2017 l’Inter fece i complimenti al Real Madrid, campione d’Europa a Cardiff contro la Juventus, quell’atto di sensibilità venne reputato un’offesa”. Una vera e propria rivolta per tutto l’ambiente bianconero: “Non venga in mente di fare la passerella d’onore ai prescritti dell’Inter”, si legge nei commenti su Twitter. Tra i più intransigenti c’è chi chiede ad alta voce la rimozione della stella di Antonio Conte dallo Stadium. Nella Hall of Fame dei bianconeri non deve esserci più posto per lui, è la versione della maggior parte dei sostenitori: “Va trattato come uno qualunque, non come una stella. Nel bene e nel male, non sarà mai uno qualunque. Né per se stesso, né per la Juventus”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Buffon e le sue teorie : “Scudetto? Bastava fare cinque punti in più con Benevento e Fiorentina”