Perisic positivo al Covid, il cugino: “Nessuno dell’Inter è stato vaccinato”. Poi cambia versione

0
66
perisic-inter-gol-pareggio

Ivan Perisic è risultato positivo al Covid-19. Il giocatore della Croazia, impegnato agli Europei 2021 con la nazionale di Dalic, è stato isolato dal gruppo e starà in isolamento per 10 giorni. Sono risultati invece tutti negativi invece gli altri membri della nazionale, staff tecnico compreso. L’esterno sinistro dell’Inter avrebbe dovuto prendere parte agli ottavi di finale tra Croazia e Spagna che si giocheranno lunedì 28 giugno alle ore 18 allo stadio ‘Parken’ di Copenaghen, in Danimarca.

Brutta tegola per i croati che non potranno contare su un giocatore che nella parte finale del campionato con i nerazzurri aveva ben figurato presentandosi a questi Europei in grandissima forma. Perisic infatti aveva segnato 2 gol nella fase a gironi realizzando la rete fondamentale nella seconda giornata contro la Repubblica Ceca nel pareggio per 1-1 e poi anche nel 3-1 finale contro la Scozia all’ultima gara che ha regalato gli ottavi di finale alla Croazia.

Dopo la notizia, il quotidiano croato Jutarnji List ha pubblicato oggi alcune dichiarazioni di Petar Perisic, cugino dell’attaccante. Le dichiarazioni rilasciate da Petar, intercettato a Copenaghen dove affronteranno domani la Spagna, sono abbastanza allarmanti: “Ivan non era vaccinato, quasi nessun giocatore dell’Inter è stato vaccinato. Abbiamo parlato sabato dopo aver saputo che era positivo. Ovviamente era sotto shock, come tutti noi. Posso solo immaginare come si sia sentito davvero, ma è incredibilmente maturo, come giocatore e come uomo”.

Ma nelle ore successive, Petar ha chiamato il giornalista di Jutarnji List e ha ritrattato tutte le sue parole, affermando che non era sicuro del fatto che suo cugino non fosse stato vaccinato. Afferma di aver sentito queste informazioni dai media e non dallo stesso calciatore, che però non ha specificato quali fossero i media in questione.

Jutarnji List

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Vidal: “Ho un contratto con l’Inter, ma il mio sogno è giocare nel Flamengo”