Pioli: “E’ vero, noi siamo da scudetto. Queste gare ci danno fiducia”

0
799
pioli-milan-non-nomina-l-inter

Il tecnico del Milan, Stefano Pioli, ha parlato a Sky Sport dopo la sconfitta contro la Juve: “Il ko è figlio della bravura dei nostri avversari a tornare in vantaggio, era stata una gara equilibrata, aperta dal secondo gol della Juve. Abbiamo fatto quello che dovevamo, tirando anche in porta molte volte. Dal punto di vista della classifica ha fatto male, era un’occasione. Valuteremo qualche situazione difensiva dove dovevamo fare meglio ma non siamo andati male. È chiaro che sette assenze sono tante ma non abbiamo perso la nostra identità. Abbiamo subito ma siamo stati anche pericoloso. Nel momento dove la partita era equilibrata è arrivato il secondo gol e lì la gara è cambiata”.

Il tecnico rossonero ha aggiunto: Se siamo da scudetto? Sì, la squadra poteva spaventarsi, anche con i due casi di Covid-19 ma abbiamo fatto bene e abbiamo lavorato bene. Se c’era un avversario contro il quale potevamo subire era la Juve ma abbiamo tenuto testa. La loro qualità ci ha penalizzato, potevamo essere più attenti. Sono convinto che dobbiamo essere ambiziosi. Dobbiamo avere voglia di vincere tutte le partite e spero che presto possano tornare alcuni giocatori. Anche la gara di stasera ci deve dare coraggio. I ragazzi erano delusi e avevano le teste basse. Questo è giusto, poi era tanto che non perdevamo. Ho dato una pacca sulla spalla a tutti, se lo meritavano, perché hanno dato il massimo. Domani cercheremo di capire dove abbiamo sbagliato ma dobbiamo ripartire a testa alta per dimostrare che siamo una squadra forte. Ibra? Sta meglio, la prossima partita è fra tre giorni e dobbiamo valutare. Sicuramente a Cagliari sarà in campo, vedremo per sabato”, ha detto Pioli.

Sky Sport

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Conte: “Stiamo qui a giustificare una sconfitta. Noi siamo consapevoli solo di una cosa”