Pioli: “Meritavamo più rigori. Donnarumma esemplare”

0
71
pioli-milan-non-nomina-l-inter

L’allenatore del Milan, Stefano Pioli ha parlato in un’intervista ai microfoni de La Repubblica:

“Il rinnovo del mio contratto non è la priorità, con Maldini e Massara si parlerà soprattutto di come migliorare la squadra in vista della Champions League. La bella addormentata si risveglierà nella sua casa: in mezzo ai più grandi club. Prima dell’Atalanta ho chiesto ai ragazzi: volete ancora giocare col Rio Ave o è ora di Bayern, City e PSG? Un po’ strano che i vicecampioni d’Italia siano messi in quarta fascia. Ma vogliamo crescere: affrontare le più forti aiuta, dovrà essere l’anno della nostra conferma. Mi sento fortunato a lavorare in questo club e con questo gruppo”. 

Pioli aggiunge: “Donnarumma? Professionista esemplare, concentrato sul campo. Poi una trattativa può funzionare oppure no. Ci siamo sentiti e ringraziati a vicenda, è un rapporto sincero. Gli ho fatto gli auguri per l’Europeo. Le accuse per i 20 rigori a favore? Non mi toccano: ne avremmo meritati di più. Il VAR torni alle origini: intervento in caso di errore evidente dell’arbitro. E poi basta fidarsi del fermo immagine: sullo slancio, un contatto in foto lo vedi sempre, ma il calcio non è mica statico. Mi permetto anche un consiglio al designatore Rizzoli, che stimo: coppie fisse arbitro-VAR, che si alternino nei due ruoli per affinare uno stesso modo di arbitrare. Oggi cambiano di continuo: spesso si nota scarsa simbiosi”. 

La Repubblica

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Vlahovic: “21 gol? Sono felice. Peccato non aver superato Lukaku”