Pioli piange: “Noi danneggiati dall’arbitro. Rialziamoci contro Inter e Juve”

0
156
pioli-rosica

Stefano Pioli è amareggiato e piange. Stavolta il tecnico del Milan non nasconde la sua rabbia nei confronti dell’arbitro Serra, reo di aver fermato il gioco per dare una punizione a favore del Milan vanificando l’immediato gol di Messias contro lo Spezia: “Cosa ho provato? Ho provato a calmare i giocatori ma non ci sono riuscito e la dimostrazione la si è avuta sul secondo gol subito. Sapevano di aver subito un torto e hanno perso lucidità. Dispiace, abbiamo le nostre colpe, ma questa volta ci sono anche colpe dell’arbitro. Strano tra l’altro, perché fino a quel punto non aveva fischiato nessun mezzo fallo. Ora dobbiamo immediatamente rialzarci”.

Pioli continua: “Non dovevamo finire 1-0 il primo tempo, abbiamo avuto occasioni per vincerla. Una serata storta”. Il tecnico rossonero prosegue poi nell’analisi: “Quando crei 7-8 palle gol, vuol dire che sei dentro la partita. Provedel ha fatto tante parate. Abbiamo avuto delle difficoltà nel secondo tempo, ma abbiamo avuto le situazioni per vincerla. E poi l’abbiamo persa. Lo Spezia bestia nera per noi? Non ci deve condizionare. È una battuta a vuoto che non ci voleva. Abbiamo fallito un’occasione. Non siamo riusciti a prendere una vittoria che volevamo e dobbiamo pensare alla prossima partita. Tutti possono avere una giornata storta e dobbiamo tornare a correre forte. Abbiamo costruito con Baka tra le linee. Ci sta che non avessero del tutto i meccanismi perfetti. Dopo una sconfitta del genere è un bene avere delle partite pesanti come Juventus e Inter che ci serviranno a rialzarci. Dopo una partita così negativa nel risultato e per come è arrivata, dobbiamo reagire. Non meritavamo la sconfitta. Dobbiamo far meglio sul primo gol subito. Le partite si possono vincere anche 1-0”, ha detto il tecnico della squadra rossonera.

Dazn

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Benvenuti nel mondo di Gasperini: “Pareggio? Noi meritavamo di vincere”