Piqué rosica: “Italia avvantaggiata ai rigori, non mi sembra giusto”

0
113
piqué-italia-rosica

La Spagna è stata battuta 5-3 ed eliminata ai calci di rigore dall’Italia. Azzurri in finale degli Europei, Furie Rosse a casa dopo aver giocato un’ottima partita, che prima hanno rischiato di perdere e poi hanno rimontato con una rete di Morata. Fatale alla selezione iberica è stata la lotteria dei tiri dal dischetto che l’aveva premiata negli ottavi e nei quarti. Questa volta è andata male. E la delusione è ancora più grande perché, ironia della sorte, a sbagliare dagli undici metri sono stati due dei protagonisti del match: Dani Olmo, che ha fatto impazzire Chiellini e Bonucci con la sua posizione da falso nove e le sue giocate; lo juventino Alvaro che era stato l’autore del momentaneo 1-1 siglato dopo il vantaggio di Chiesa. Ma Gerard Piqué la prende male e rosica.

Beh, tornare a casa così fa ancora più male. Il difensore catalano punta l’indice contro un aspetto in particolare: la squadra che tira per prima dal dischetto ha sicuramente un vantaggio rispetto alla seconda:

“Non è un caso che nelle quattro sfide che si è andati ai rigori tra Euro 2020 e Copa America abbia vinto la squadra che ha tirato per prima – dice Piqué -. Le statistiche dicono che il primo ha più opzioni e non trovo giusto che in una competizione del genere un sorteggio ti faccia partire svantaggiato”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: 

Cassano: “Lukaku? Facile fare gol contro il Bologna, con Chiellini a 38 anni non ha visto palla”