Pistocchi attacca la stampa: “Il migliore del 2019/20 in panchina e a Pirlolandia nemmeno una parola”

0
4921
rizzoli-inter-pistocchi-boggi-sistema-calcio-italiano-zazzaroni-conte-eriksen

Maurizio Pistocchi ha scritto un messaggio su Twitter attaccando la stampa che contesta Antonio Conte per lo scarso utilizzo di Christian Eriksen e a Gian Piero Gasperini per i problemi con Papu Gomez. Un metro di giudizio che non usa allo stesso modo con Andrea Pirlo, tecnico della Juve, per il caso Paulo Dybala. Infatti, quest’anno il giocatore argentino, premiato come miglior giocatore della Serie A 2019-2020, è finito più in panchina che in campo. Dalla parte della stampa regna la calma e il silenzio assoluto.

Queste le parole di Pistocchi pubblicate sul proprio account Twitter. “A Conte la stampa contesta il mancato utilizzo di Eriksen a Gasperini la lite con Papu Gomez. Però è normale che il MigliorGiocatore della SerieA 2019/20 non sia più titolare nella Juventus. #pirlolandia”.

ERIKSEN IN PRESTITO

“Christian Eriksen ha già deciso il suo futuro lontano da Milano e dall’Inter. Almeno per qualche mese. L’amore tra il fantasista ex Tottenham e Conte non è sbocciato e, dopo quasi un anno di tentativi vani di inserirsi nel progetto del tecnico, il giocatore e il club sono d’accordo di separarsi a gennaio. Il problema è trovare un club che decida di investire sul 28enne danese: i timidi sondaggi della Premier League, di Arsenal e Manchester United, non sembrano scaldare il giocatore. In Francia i dialoghi col Psg per uno scambio con Leandro Paredes restano in fase embrionale. Torna a farsi strada, quindi, l’ipotesi di un prestito fino a fine stagione per rivalutare il cartellino del centrocampista (anche se esiste l’incognita del Decreto Crescita in caso di partenza temporanea), che giocherà anche l’Europeo da capitano della Danimarca. Un bel risparmio per l’Inter sull’ingaggio da 7,5 milioni (più bonus) e una cessione solo rimandata a tempi migliori”, riporta la Gazzetta dello Sport.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Serie A, la classifica senza errori arbitrali: dodicesima giornata