Problema attacco contro la Lazio: Correa e Lautaro con la Selección, l’Inter studia una soluzione

0
31
lautaro-correa-inter-argentina-show

L’Inter pensa già alla partita con la Lazio e si preoccupa. Per la sfida del 16 ottobre (ore 18) all’Olimpico, Simone Inzaghi rischia di avere a disposizione solo due attaccanti: Edin Dzeko e il classe 2001 Martin Satriano. Causa? Colpa delle nazionali. Di quelle sudamericane, in particolare. Lì davanti infatti la Beneamata perde in un colpo solo Joaquin Correa, Lautaro Martinez e Alexis Sanchez, impegnati rispettivamente con l’Argentina e il Cile la notte tra il 7 e l’8, quella tra il 10 e l’11 e tra il 14 e il 15 per le gare di qualificazione al Mondiale in Qatar.

Inzaghi rischia quindi di ritrovarsi senza sudamericani o di non averli al 100% per la sfida contro la sua ex squadra, ma la società sta già studiando un piano: l’idea infatti, con l’aiuto dei calciatori, è quella di provare a mediare con la federazione argentina per far saltare l’ultima gara, quella contro il Perù, a uno tra Lautaro e Correa. Se la proposta venisse accettata, il giocatore escluso dal ct Scaloni potrebbe rientrare prima in Italia ed essere a disposizione per la partita del 16 con la Lazio. Beppe Marotta è al lavoro e cerca la migliore soluzione per la sua squadra.

Inzaghi sa l’importanza dei due argentini e non vorrebbe fare a meno: Lautaro ha saltato solo la prima giornata di campionato contro il Genoa per un problema muscolare, per il resto è stato schierato sempre tra Serie A e Champions e sempre da titolare. Risultato? Quattro gol in sette partite. Correa ha debuttato col botto segnando una doppietta col Verona da subentrato, ha saltato le ultime due gare per una contusione all’anca ma già contro il Sassuolo dovrebbe esserci dal primo minuto, proprio insieme al suo compagno in Argentina. Poi partiranno per il Sudamerica insieme a Sanchez. Con l’Inter che spera di anticipare il rientro di almeno uno dei due argentini.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Inzaghi: “Bilancio? Abbiamo un a.d bravissimo. Differenza tra Serie A e Champions? Vi spiego”