Home Notizie Puscas: “Per l’Inter andrei a piedi dall’altra parte del mondo”

Puscas: “Per l’Inter andrei a piedi dall’altra parte del mondo”

1763
0
puscas - inter

Singapore batte Mykonos. Ma forse è più giusto dire che l’Inter batte la Grecia e le vacanze. Perché quando George Puscas ha sentito squillare il telefono, appena capito che dall’altra parte della cornetta c’era la società che l’ha fatto diventare calciatore, non ha potuto dire di no. La richiesta di Antonio Conte di portarlo in tournée in Asia, vista l’emergenza in attacco e un mercato che in quel settore non si sblocca, ha inorgoglito il romeno. “Per l’Inter andrei a piedi dall’altra parte del mondo – ha detto Puscas a Gazeta Sporturilor –. È il club a cui devo tutto, è un grande onore giocare di nuovo con la maglia della mia squadra del cuore”.

LA SITUAZIONE “Puscas è tornato all’Inter per colpa del fallimento del Palermo, la società che l’aveva presto in prestito con obbligo di riscatto l’estate scorsa – scrive Gazzetta.it -. Obbligo che ovviamente non si è concretizzato. Da lì al biglietto per l’Asia il passo è breve. Puscas non partirà oggi con i compagni ma li raggiungerà in fretta, il tempo di ultimare le pratiche necessarie per il visto. Conte ha bisogno di attaccanti, anche perché il mercato finora non ha portato gli effetti sperati sia sul fronte Lukaku sia su quello legato a Dzeko. Puscas, grande protagonista negli Europei Under 21 con la Romania semifinalista, resta comunque un giocatore in uscita: su di lui c’è l’Amburgo, ma anche la Fiorentina ha preso informazioni”.

Gazzetta.it