“Questa Inter fa male al movimento”. Parola di L. Bedogni, noto allenatore di camogie

0
40
malagò-severgnini-giocatori-conte-inter-conferenza-bologna-inter-zazzaroni-dirigenza-europa-league-banega-bedogni

Ebbene si, negli ultimi tempi, tanti allenatori bianconeri del web aumentano, sminuendo il lavoro dell’Inter di Antonio Conte, dando lezioni di fuffa coi moduli 3-5 oppure 2 Maalox al giorno. Un articolo senza senso che sbuca su uno dei siti più faziosi: calciomercato.com.  Un tale Luca Bedogni, noto allenatore di camogie (cos’è il camogie? è uno sport di squadra giocato su un campo rettangolare con bastone e palla, specialmente dalle donne) scrive un articolo da persona/giornalista/coso palesemente in malafede. Si, questo qua fa un articolo, scrive cose, spiega come si fanno quello e quell’altro, prende solo gli episodi e le partite che gli fanno comodo alla tesi che vuole sostenere.

chiacchiere

Dunque, è un noto tifoso bianconero che scrive su siti/blog che parlano solo di Juve, non accenna minimamente al fatto che in 4 delle 6 partite giocate in UCL l’Inter ha letteralmente dominato nel gioco e nelle occasioni pagando gli errori incredibili sotto porta degli attaccanti. Non dimentichiamo l’Inter dell’anno prima, sempre con Conte, che domina sul campo del Barcellona (con un rigore netto non fischiato). Ma no, prendiamo ciò che fa comodo a quelli là.

Inoltre, sto tizio analizza Inter-Real omettendo che quella partita è stata condizionata da un rigore al 4′ minuto e da un espulsione al 45′. L’Inter di Suning è partita da un ottavo posto con una rosa tutta da rifondare. Adesso sono 4 anni filati che partecipa alla UCL per cui iniziano ad arrivare giocatori di un certo livello. Il passo successivo sarà di passare i gironi ed entrare nelle prime 8 squadre d’Europa. Ricordo che, nello stesso periodo, la Juve con monte ingaggi e investimenti di mercato doppi dell’Inter, ha fatto solo 1 turno eliminatorio in più dell’Inter in UCL perché uscita subito con Ajax, Lione e Porto…e l’Inter di Conte (vero Bedogni?) è arrivata in finale di EUL (che se non sbaglio è una competizione europea, o no?).

Faccio uno dei tanti esempi: quando l’anno scorso l’Inter di Conte uscì con il Napoli in Coppa Italia prendendo un contropiede con un rinvio con le mani di Ospina dopo che aveva dominato completamente. Però lì nessuno si azzardò a parlare del gioco. Chissà perché..

Dunque, il tizio dice che ‘l’Inter ha vinto solo una partita in Champions grazie ad un gol annullato a Plea che però non cambia nulla dal punto di vista tattico’. Perché invece i tre pali e il rigore negato all’andata con lo Shakhtar Donetsk sono tattica? O forse proprio gli ucraini (sia all’andata che al ritorno) giocarono 90 minuti in difesa e non come l’Inter attuale perché non superarono mai la metà campo, mentre l’Inter anche col Sassuolo ha avuto 6/7 palle gol nettissime.

La verità è che l’Inter oggi è molto più equilibrata rispetto lo scorso autunno e anche in Europa farebbe sicuramente meglio. Che poi non sia all’altezza per vincere una competizione Europea questo dipende dai giocatori – alcuni non all’altezza delle migliori squadre europee – e non dalla tattica. Altrimenti contro il Liverpool avremmo dovuto vedere l’Atalanta e non il Real Madrid…

In parole povere caro Bedogni, quando lo stomaco brucia, puoi contare su Maalox, anche su quello Plus.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Altobelli: “L’Inter gioca male? Allora le altre devono andare a Lourdes”