Raspadori e la passione per le maglie: “Ho sempre cercato quelle dei miei idoli: Lukaku e Lautaro”

0
105
raspadori-inter

Giacomo Raspadori, attaccante classe 2000 del Sassuolo convocato dal ct dell’Italia Roberto Mancini per Euro 2020, ha raccontato con una lettera a “Cronache di Spogliatoio” gli ultimi mesi da favola:

“Ne ho ricevute diverse di maglie in questi anni. Ho sempre cercato di prendere quelle dei miei idoli: Lukaku e Lautaro dell’Inter, qualcuna della Roma, Fiorentina, Benevento e molte altre. Una passione che ho cercato di coltivare a prescindere dal colore della divisa. Chiaramente ne ho presa anche qualcuna dei miei compagni al Sassuolo, non potevano essere da meno. La Nazionale? È stato pazzesco essere chiamati da Roberto Mancini fin dai pre-convocati. Ed è stato ancora più speciale condividere quel momento con la mia famiglia, nella nostra casa a Bologna, tutti insieme. Mi squilla il cellulare ed era il Sassuolo: «Giacomo, ti hanno convocato con i grandi». E a seguire mi sono ritrovato il programma nella chat WhatsApp. Così, da un momento all’altro, ero nella lista pre-Europeo. «Andarci, dopo quello con l’Under-21, sarebbe davvero il coronamento della mia gioia», pensavo. Riuscire a partecipare a entrambi, stupendo. Stare a stretto contatto con Immobile, Belotti e tutti gli altri attaccanti per diverso tempo sarà un’occasione unica”, le parole di Raspadori.

Cronache di Spogliatoio

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lukaku: “Se resto all’Inter? Certo che si. Ho già parlato con Inzaghi”