Repubblica – AIA, c’è crisi di vocazioni: arbitri in fuga, persi 3000 fischietti

0
31
arbitri-arbitro-juventino-umbria-arbitri-errori-arbitrali

“Alfredo Trentalange, nuovo presidente dell’Aia, si trova a fronteggiare un problema serio. Mancano gli arbitri. C’è crisi di vocazioni (circa 500 arbitri in meno, persi 3000 iscritti in 5 anni) i giovani non si avvicinano più alla carriera arbitrale, difficile, complicata soprattutto nella fase iniziale con i rimborsi spese, poca roba, che arrivano dopo mesi e con scarse possibilità di pogter andare allo stadio a vedere le gare di vertice (i posti per i fischietti sono pochi). Quelli che ci sono devono fare gli straordinari, non è facile coprire tutte le partite soprattutto dei campionati minori, quelli dilettantistici e giovanili. Ci sono arbitri costretti a dirigere tutti i weekend e scendere di categoria”, scrive La Repubblica.

La Repubblica

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Gavillucci: “Il rigore contro l’Inter? In Europa non lo fischiano mai. Si è creato un precedente pericoloso”