Responsabile Lazio: “Il penalty si può dare e non dare. Barella e Hakimi non hanno brillato”

0
3543
lazio-tare-inzaghi-de-martino-responsabile

Il giorno dopo brucia ancora di più, la Lazio ha bisogno di dimenticare in fretta la cocente sconfitta contro l’Inter e guardare avanti. Ai microfoni di Lazio Style Radio è intervenuto il responsabile Stefano De Martino, queste le sue parole: “La partita con l’Inter è la fotocopia di quella contro il Milan. La Lazio impone il suo gioco, ma poi perde. Siamo andati a San Siro consapevoli del nostro valore, in virtù delle 6 vittorie di fila. Sappiamo che è un campionato strano, basti vedere lo Spezia che batte il blasonato Milan”.

EPISODIO DEL RIGORE

Il rigore ha innervosita la squadra – dice il responsabile della Lazio -. L’arbitro non è andato al VAR, ma i giocatori erano convinti che Hoedt avesse preso la palla. Il penalty si può dare e non dare. Se stiamo prendendo troppi gol? Si, stiamo prendendo troppi gol, ma è frutto anche di un gioco propositivo. La Lazio fa sempre la sua partita, e Conte infatti era preoccupato. Alcuni giocatori dell’Inter non hanno brillato, su tutti Hakimi e Barella. Radu? Viste le temperature si è deciso di non rischiarlo nel riscaldamento”.

CAMPIONATO

“Il gioco di Inzaghi è apprezzato in tutta Europa, significa che ci siamo, che possiamo lottare per i posti che contano. Il campionato è livellato, strano. Con la squadra al completo ce la giochiamo con chiunque”.

Lazio Style Radio

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Materazzi: “Noi siamo l’Inter e siamo abituati al rumore dei nemici”