Ricavi Champions, Atalanta e Milan eliminate: l’Inter può sorridere

Niente impresa per l’Atalanta di Gian Piero Gasperini e il Milan di Stefano Pioli. I due club  sono stati così eliminati già nella fase a gironi della Champions League, i nerazzurri dopo due qualificazioni consecutive agli ottavi, per i rossoneri eliminazione più amara. Ma adesso, come riporta Calcio e Finanza, cambiano le carte in tavola per quanto riguarda i ricavi Champions. Infatti, in ballo ci sono i ricavi legati al cosiddetto market pool, ovverosia la parte di diritti tv che l’Uefa distribuisce alle partecipanti alle coppe europee.

“Un valore che cambia da paese in paese in base a quanto i broadcaster delle singole nazioni investono in termini di diritti tv e che viene distribuita alle squadre poi in due parti – si legge -. La prima è legata al piazzamento in campionato nella stagione precedente delle quattro società partecipanti, mentre la seconda è legata invece al numero di partite che ogni singolo club disputa in Champions League in stagione rapportata al numero di gare giocate dalle squadre della stessa nazione. In questo caso, quindi, Inter e Juventus potranno incassare di più visto che Milan e Atalanta sono state eliminate già nella fase a gironi. 

L’Inter al momento incassa infatti 5,7 milioni di euro, anziché 5.3 se fossero passati i bergamaschi. Questi ricavi potranno cambiare in base a quanto il club andrà avanti nel 2022, con un massimo di 6.8 per il raggiungimento della finale di Champions League.

calcioefinanza.it

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Rummenigge: “Il motivo per cui non ho comprato giocatori dall’Inter. Lautaro è molto forte”

ARTICOLI CORRELATI
- Advertisment -