Home Notizie Riecco Brozovic al Camp Nou, dove è nata la mossa del coccodrillo

Riecco Brozovic al Camp Nou, dove è nata la mossa del coccodrillo

0
572
marcelo-brozovic-barcellona-inter-epic-coccodrillo

Sempre titolare, padrone del centrocampo insieme a Stefano Sensi, uomo-chiave dell’Inter di Antonio Conte. Marcelo Brozovic resta un giocatore fondamentale, uno di cui è difficile fare a meno. Mercoledì c’è il Barcellona dove i nerazzurri cercheranno di fare punti per non trovarsi troppo indietro nella corsa agli ottavi ed il croato sarà fondamentale.

DOPO UN ANNO“Contro i catalani Marcelo ha giocato solo due volte, entrambe nella coppa di un anno fa con l’Inter – scrive la Gazzetta dello Sport -. All’andata fu l’ultimo ad alzare bandiera bianca, al ritorno in mezzo ai palleggiatori blaugrana fu una notte complicata anche perché Nainggolan e Vecino non lo aiutarono. Adesso, accanto a Sensi, sulla carta sarà più semplice: l’intesa con il genietto nerazzurro è evidente, la scelta contiana del doppio play è servita a liberare Brozovic dalla pressione di essere l’unico in mezzo a dover pensare”.

EPIC COCCODRILLO“La partita del Camp Nou, poi, sarà per certi versi speciale. Un anno fa il numero 77 nerazzurro si inventò la “mossa del coccodrillo” stendendosi dietro la barriera per evitare guai sulla punizione rasoterra di Luis Suarez: scelta azzeccata perché i compagni saltarono e lui deviò il pallone in calcio d’angolo – si legge -. Messi, in tribuna, si mise a ridere. Brozo replicò qualche giorno dopo anche in casa della Lazio. Chissà se anche stavolta al Camp Nou Marcelo tirerà fuori dal cilindro un’altra delle sue magie…”.

Gazzetta dello Sport